Dakar 2015 – Terranova conquista la dodicesima tappa

Quarto Al-Attiyah. Tra le moto si ripete Declerck

Dakar 2015 – Terranova conquista la dodicesima tappa

Nella penultima tappa della Dakar da Termas de Rio Hondo a Rosario di 298 km ad imporsi tra le auto è stata la fortissima Mini di Orlando Terranova che ha battuto di 30″ la gemella di Vladimir Vasilyev e di 1’29 la Renault di Emiliano Spataro. Quarto l’ottimo Nasser Al-Attiyah, pronto alla passerella trionfale di sabato, poi a 1’50 Bernhard Ten Brinke su Toyota, Carlos Sousa su Mitsubishi e Stephane Peterhansel su Peugeot a 4’04, nuovamente messo meglio del collega di 2008 Cyril Despres, giunto ventesimo. Ottavo il polacco Krzysztof Holowczyc, nono Robby Gordon su Hummer, undicesimo Guerlain Chicherit su Buggy e dodicesimo il sudafricano Giniel de Villiers, ormai rassegnato alla piazza d’onore visto il distacco abissale in classifica.

Tra le moto prima vittoria per Toby Price su KTM. Dietro di lui le Honda di Joan Barreda Bort a 1’55 e di Paulo Goncalves a 3’02. Il portoghese tra l’altro ha subito una penalizzazione di 16′ per aver sostituito il motore al termine della giornata di giovedì. Quarta posizione per lo slovacco Ivan Jakes seguito dal connazionale Stefan Svitko e dal capo gruppo Marc Coma a 6’25. Settimo Helder Rodrigues, ottavo Pablo Quintanilla e decima la brava Laia Sanz. Diciasettesimo Olivier Pain su Yamaha, diciannovesimo Paolo Ceci e solo ventesimo Ruben Faria, vittima di una caduta.

Nei quad Christophe Declerck ottiene il doppio centro consecutivo con 7’09 di vantaggio su Nelson Sanabria, su Yamaha come lui e di ben 9’31 su Walter Nosiglia. Quarto il leader Rafal Sonik e sesto Jeremias Gonzalez.

Infine tra i camion lotta fino ai metri conclusivi tra gli olandesi del gruppo con Hans Stacey su Iveco ad avere la meglio per 18″ sul Man di Marcel Van Vielt e di 28″ su Gerard de Rooy. Quarto posto per Dmitry Sotkinov su Kamaz, quindi a 1’15 Airat Mardeev, sempre in testa alla carovana, Andrey Karginov , Martin Kolomy su Tatra ed Eduard Nikolaev.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Primo Piano

Dakar 2015 – E’ ancora Al-Attiyah

Il qatariano replica il successo nella tappa 11. Tra le moto vince Barreda Bort
L’undicesima tappa della Dakar, completamente in territorio argentino, da Salta a Termas di Rio Hondo di 194 km è andata