WTCC – Dominio Citroën anche in Francia

Vittorie per Müller e Lopez

WTCC – Dominio Citroën anche in Francia

La  C-Elysée non ha davvero rivali. Non si può che fare questa affermazione davanti alla prestazione della vettura francese a Le Castellet, a pochi giorni tra l’altro dal dominio in Marocco.

Seppure Gara 1 sia scattata con la sorpresa della retrocessione in ultima fila del poleman Sébastien Loeb e del secondo in griglia e suo compagno di colori José Maria Lopez a causa di irregolarità nel dispositivo di gestione dell’alimentazione, la Citroën ci ha messo davvero poco a recuperare. In fuga con Yvan Müller, partito male ma poi subito piombato davanti alle Honda Gabriele Tarquini e Norbert Michelisz, ha mangiato con gli altri due portacolori quasi tutte le pedine fino ad arrivare alla seconda piazza con l’ex ralllista e alla quarta con Pechito che ha regalato così il podio al veterano italiano.

Quinto Rob Huff con una Lada in ripresa a precedere Hugo Valente su Chevy, protagonista di diverse sportellate, l’ungherese della Civic scivolato indietro dopo un ottimo start, Tiago Monteiro, Tom Chilton e James Thompson. Da segnalare l’undicesima piazza di Gianni Morbidelli e la vittoria tra TCT2 di Franz Engstler su BMW.

Gara 2 con schieramento inverito ha visto il portoghese Monteiro sopravanzare Benanni, Münnich, Tarquini e Borkovic, con subito botte da orbi a centro gruppo protagonisti Valente, Chilton e Michelisz, mentre dal fondo i ragazzi del Double Chevron si facevano largo. Siamo al giro 7 quando Séb va contro un pilone di gomme e fa entrare la safety car. Non è neppure passata una tornata dal re-start che una nuova auto di siurezza è in pista per eliminare i detriti della Seat di Filippi finita di traverso su quella di Engstler, mentre l’alsaziano è più scatenato che mai nella battaglia corpo a corpo. Morale della favola è Lopez ad avere la meglio su Müller e Monteiro. Quarto Tarquini, poi Benanni, Morbidelli, Valente e Huff. Tra le TCT2 successo per Pasquale di Sabatino su BMW.


Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

2 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Markko

    22 aprile 2014 at 10:21

    …sono troppo superiori…cosi non va bene.

  2. Chiara Rainis

    22 aprile 2014 at 15:44

    In effetti non c’è gran competizione. Gara 1 soprattutto è stata impressionante. Dal fondo griglia Loeb e Lopez sembravano su delle Ferrari in mezzo a delle Panda

Articoli correlati