Ottimo debutto per la Peugeot RCZ-R Cup nella prima sfida del CITE a Franciacorta

di

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
Ottimo debutto per la Peugeot RCZ-R Cup nella prima sfida del CITE a Franciacorta

Primo weekend di gare e primo obiettivo raggiunto. La nuova Peugeot RCZ-R ha dimostrato il suo buon potenziale e durante il lungo weekend sul tortuoso circuito bresciano ha migliorato stint dopo stint le performance con tempi molto vicini alle vetture con cilindrate e potenze ben superiori.
Assetto nuovo, impianto frenante rivisto, peso e aerodinamica modificati e, se non bastasse, pneumatici inediti. La Peugeot RCZ-R è scesa in pista nel primo appuntamento del Campionato Italiano Turismo Endurance per iniziare un lavoro di sviluppo e messa a punto per arrivare a lottare per il podio contro le vetture Super Production.

A Franciacorta l’onere e l’onore di questo “lavoro” è passato tra le mani di due giornalisti piloti: Alessandro Baccani (Repubblica) e Lorenzo Facchinetti (Auto). I due piloti, assistiti dal team manager Massimo Arduini e dai tecnici del team 2T Course & Reglage, hanno macinato km e trasmesso molte informazioni al team e i miglioramenti si sono visti.
Certo il tortuoso circuito di Franciacorta, che favorisce le vetture a trazione posteriore e il motore della Peugeot, non ancora nella versione più potente (circa 270 CV contro i 305 del prossimo step) si sono fatti sentire, anche nelle due qualifiche con un ottavo e nono tempo su diciassette vetture al via.
Gara 1 e Gara 2 si sono svolte quasi in fotocopia. I due piloti Baccani-Facchinetti in mattinata e a posizioni invertite Facchinetti-Baccani nel pomeriggio hanno guidato con grande regolarità e precisione. Stesso discorso per la vettura che ha marciato con tempi sempre molto vicini alle vetture con motori 2.000 (ricordiamo che la Peugeot RCZ-R Cup ha un motore 1.600 con circa 60 CV in meno) e con grande costanza, segno di un ottimo equilibrio che non ha usurato troppo i pneumatici dopo un’ora di gara.
In Gara 1 la Peugeot RCZ-R Cup, ribattezzata simpaticamente vettura “stampa”, ha chiuso al sesto posto assoluto, mentre Gara 2 si è conclusa con un settimo posto in una gara combattuta ma esente da ritiri. Due risultati che hanno portato i primi punti alla vettura di Peugeot Italia e che fanno ben sperare per il proseguo del Campionato.
Adesso ci sarà circa un mese di tempo prima di arrivare al secondo weekend di gare a Misano Adriatico (RN), pista sicuramente più favorevole alla trazione anteriore di Peugeot e in quell’occasione dovrebbe debuttare anche il motore ancora più potente. Sempre a Misano partirà anche il Trofeo Peugeot RCZ Cup, il monomarca dedicato alle RCZ in versione Cup.

RISULTATI

GARA 1. 1) Ferraresi (BMW M3 E46 W&D Racing Team), 37 giri in 49’52.712 a 112,115 km/h; 2) Busnelli-Barri (SEAT Leon Cupra SP DT Motorsport) a 20.323; 3) ZangariM.-ZangariF. (SEAT Leon Cupra LR TJemme) a 34.992; 4) Meloni-Tresoldi (BMW M3 E46 W&D Racing Team) a 50.935; 5) Tempesta (SEAT Leon Cupra LR TJemme) a 1 giro; 6) Facchinetti-Baccani (Peugeot RCZ-R Cup 2T Reglage & Course) a 1 giro; 7) ZaninM. (BMW 320i S2.0 Promotorsport) a 1 giro; 8) FumagalliA.-FumagalliR. (BMW 320i S2.0 Zerocinque Motorsport) a 1 giro; 9) Prinoth-Eibisberger (SEAT Leon Cupra LR Target Competition) a 1 giro; 10) Dall’Antonia-PiccinS. (Honda Civic S2.0 ASD Super 2000) a 1 giro. Giro più veloce n. 6 di Ferraresi in 1’17.081 a 117.647 km/h.

GARA 2. 1) Ferraresi (BMW M3 E46 W&D Racing Team) , 37 giri in 50’00.500 a 114,247 km/h; 2) Meloni-Tresoldi (BMW M3 E46 W&D Racing Team) a 8.564; 3) Busnelli-Barri (SEAT Leon Cupra SP DT Motorsport) a 12.343; 4) ZangariM.-ZangariF. (SEAT Leon Cupra LR TJemme) a 37.937; 5) Prinoth-Eibisberger (SEAT Leon Cupra LR Target Competition) a 50.178; 6) Gibbin-Montalbano (SEAT Leon Cupra LR PAI Tecnosport) a 1’01.279; 7) Facchinetti-Baccani (Peugeot RCZ-R Cup 2T Reglage & Course) a 1’03.851; 8) ZaninF. (BMW 320i S2.0 Promotorsport) a 1 giro; 9) Minach- (Renault New Clio S2.0 Autostar) a 1 giro; 10) Dall’Antonia-PiccinS. (Honda Civic S2.0 ASD Super 2000) a 1 giro. Giro più veloce n. 5 di Ferraresi in 1’17.543 a 117.865 km/h.

CLASSIFICHE CAMPIONATO ITALIANO TURISMO ENDURANCE – SUPER PRODUCTION
1) Ferraresi Matteo (BMW M3 E46 B3.6 W&d Racing Team), 40; 2) Busnelli Giancarlo (Seat Leon Cupra B2.0T DT), 27; 3) Barri Giacomo (Seat Leon Cupra B2.0T DT), 27; 4) Meloni Paolo (BMW M3 E46 B3.6 W&d Racing Team), 23; 5) Tresoldi Massimiliano (BMW M3 E46 B2.0T W&d Racing Team), 23; 6) Zangari Matteo (Seat Leon Cupra B2.0T TJEmme), 20; 7) Zangari Federico (Seat Leon Cupra B2.0T TJEmme), 20; 8) Prinoth Gabriel (Seat Leon Cupra B2.0T Target), 11; 9) Eisburger Peter (Seat Leon Cupra B2.0T Target), 11; 10) Facchinetti Lorenzo (Peugeot RCZ B1.6T ), 9; 10) Baccani Alessandro (Peugeot RCZ B1.6T ), 9.

14th aprile, 2014

Tag:,

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Lascia un commento





Video - Iscriviti al Canale
Ultime Foto
Video
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini