WTCC – In Marocco domina Citroën

Il primo round stagionale è andato a Lopez e Loeb

WTCC – In Marocco domina Citroën

E’ stato un weekend senza rivali quello vissuto dalla Citroën a Marrakesh. Il team francese, appena entrato nel circo del campionato turismo, si è già potuto permettere di fare il buono e il cattivo tempo vincendo entrambe le emozionanti manche e monopolizzando o quasi il podio.

In Gara 1 il poleman José Maria Lopez, scattato benissimo, non ha avuto problemi a tenere la lead fino alla fine seppure incalzato dai compagni di squadra Sébastien Loeb e Yvan Müller raggiunti ben presto dalla chiamata del box di congelare le posizioni. Quarto è giunto Tom Chilton, che ha perso subito al via il terzo gradino del podio, poi il buon Dusan Borkovic, retrocesso di una posizione però per aver tolto la scheda di memoria dall’ onboard camera, Tiago Monteiro su Honda e il locale Mehdi Benanni a lungo in lotta con Hugo Valente,ottavo davanti a Michelisz e Thompson. Solo quindicesimo il nostro Gianni Morbidelli riuscito a prendere lo start grazie ai miracoli del team dopo il botto con Tarquini di sabato. Ritiro invece per il campione 2012 Rob Huff a causa di guai all’accensione e per René Munnich causa problemi allo sterzo.Tra le TC2T successo per Engstler su BMW.

Bandiera verde con brivido in Gara 2. Coronel parito davanti a tutti per la griglia invertita è stato toccato da Bennani che sentendosi spinto contro il muro non ha fatto altro che proseguire dritto, a quel punto la Cruze dell’olandese è finita contro le barriere di sinistra venendo sbalzata a destra e colpendo la C-Elysée di Müller che non ha potuto evitare l’impatto. mille detriti in pista e manche sospesa con bandiera rossa. Lacrime da parte del pilota marocchino dispiaciuto per aver rovinato la corsa dell’amico e aspra penalizzazione con un drive through che alla fine si è trasformato in un’esclusione per vettura sottopeso. Alla ripartenza Séb Loeb prende subito la lead e sempre sotto consegne dal muretto può tirare un sospiro di sollievo che tanto l’inseguitore lopez non andrà ad attaccarlo. Terzo Hugo Valente seguito da Chilton e Kozlovskiy. in netta ripresa Morbido, settimo, a precedere Engstler, il francese Filippi e il nostro Di Sabatino. Undicesimo Tiago Monteiro, in lotta un po’ con tutti e finito con parte della carrozzeria distrutta e pure una gomma bucata all’ultima tornata. giornata nera per Huff e Munnich neppure partiti causa noie tecniche, toccate pure a Borkovic fermo per segnali di fumo sulla sua Chevy.

Prossimo appuntamento il weekend in arrivo a Le Catellet.

Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati