Suzuki Rally Cup – Soliani vince il Mille Miglia

L’emiliano della G.R. Motorsport, in coppia con Pittino vince anche la Classe N2

Suzuki Rally Cup – Soliani vince il Mille Miglia

A Brescia è scattato il Campionato Italiano WRC e Suzuki ha risposto alla chiamata con cinque Swift Sport ad animare la classe N2 e dar vita alla prima gara della Suzuki Rally Cup.

Le cinque compatte hanno corso solo sette delle otto 8 prove speciali in programma al Rally 1000 Miglia, l’ultima lunga prova “Pertiche” dalla lunghezza complessiva di ventidue chilometri è stata sospesa da una vettura partita precedentemente, ma che in seguito ha avuto un problema che ha causato lo stop della competizione.

E’ stata comunque avvincente la lotta per il vertice della classifica del trofeo tra Amorisco e Soliani, con il campione in carica cuneese avanti nei chilometri iniziali, seppure di poco, quindi ritiratosi per noie al semiasse lasciando al parmense l’onore e l’onere di mantenere la concentrazione e tagliare il traguardo in prima posizione.

Marco Soliani incassa così i primi punteggi per la serie, vincendo la gara precedendo di 2’13”5 Giovanni Palmiero. Il mantovano, in coppia con il navigatore Cristian Darchi, supera di un minuto e dodici secondi Davide Cagni, ottimo esordiente nel monomarca che affronta con Debenedetti alle note. All’arrivo i piemontesi Mollo e Avanzi si piazzano al quarto posto, con 6’38.9 di svantaggio dai leader.

Il calendario delle gare della Suzuki Rally Cup 2014:

28-29 marzo 38° Rally 1000 Miglia (BS);

02-03 maggio 30° Rally della Lanterna (GE);

20-21 giugno 31° Rally della Marca (TV);

12-13 luglio Rally Circuito di Cremona (CR);

12-13 settembre 34° Rally Int. San Martino di Castrozza e Primiero (BL);

17-18 ottobre 33° Rally Trofeo ACI Como (CO)

Classifica Rally 1000 Miglia: 1. Soliani – Pittino in 1h27’33”3; 2. Palmiero – Darchi a 2’13”5; 3. Cagni – Benedetti 3’25”7; 4. Mollo – Avanzi a 6’34”1 (tutti su Suzuki Swift sport 1600 Gruppo N2)

Leggi altri articoli in Rally

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati