WRC – Kubica: “Un vero peccato perché non stavo spingendo”

Il polacco è stato tratto in inganno dal terreno fangoso

WRC – Kubica: “Un vero peccato perché non stavo spingendo”

Robert Kubica, al debutto in Galles al volante della Citroën DS3 WRC e per la prima volta con le note italiane dettate da Michele Ferrara, spera di rientrare in gara con la formula del Rally 2 dopo l’incidente che lo ha messo fuori dai giochi durante la prima prova della seconda tappa.

Lo ha affermato ai media presenti una volta giunto all’assistenza di Deeside dove si è assunto tutte le responsabilità del capottamento. “Ho mal giudicato il grip in frenata, non ho notato la presenza del fango e quando ho frenato mi si sono bloccate le ruote anteriori – ha detto – Ho cercato di riprendere, ma sono uscito di strada, il terreno era ripido e siamo finiti a testa in giù. E’ un vero peccato perché non stavo spingendo, ma sono stato ingannato dalle condizioni dell’asfalto che in curva erano invece buone. Per quanto riguarda le chance di ripartire credo non dovrebbero esserci problemi visto che è successo tutto a bassa velocità e i danni non sono stati molti”.

Leggi altri articoli in Rally

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati