Targa Tricolore Porsche – Roda e Fulgenzi vincono a Monza

I due si spartiscono il bottino in GT3 Cup e in GT Open Cup

di

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
Targa Tricolore Porsche – Roda e Fulgenzi vincono a Monza

Il ricco weekend di Monza della Targa Tricolore Porsche organizzato da Italia Motorsport, in partnership con Pirelli e corso con benzina Magigas 104 Trofeo incorona Davide Roda (Ebimotors) nella GT3 Cup e l’equipaggio formato da Matteo Torta ed Enrico Fulgenzi (Heaven Motorsport) nella GT Open Cup.

Italia Motorsport riscontra un importante successo sulla qualità dei piloti che ormai animano la serie ad ogni appuntamento. Le sfide di cui sono stati protagonisti i piloti dei Trofei GT3 Cup e GT Open Cup, hanno riservato molti colpi di scena, così come si conviene in un campionato di alto livello agonistico.

Nella GT Open Cup Enrico Fulgenzi e Matteo Torta (Heaven Motorsport) la spuntano all’ultimo giro, conquistando la testa della gara alla curva Ascari, ossia a poco più di un chilometro dalla bandiera a scacchi. Una vittoria frutto di un epilogo rocambolesco, ossia il cedimento della gomma posteriore della vettura dei poleman Vito Postiglione e Davide Roda (Ebimotors), leader fino a quel momento e giunti, alla fine, terzi alle spalle anche di Fabio Babini e Marco Foresio (GDL Racing), al debutto nella classe GT3 r013 dopo una lunga militanza nella GT3 r09. Ciò non toglie merito, però, all’equipaggio della Heaven Motorsport che, nel secondo stint, dà vita a una rimonta generosissima che, al momento della disavventura degli avversari, aveva ridotto il gap ad appena 5 secondi dagli oltre 15” che accusavano al termine della fase del cambio pilota.  Al verde Postiglione-Roda partono molto bene ma, già al secondo giro, è tutto da rifare per l’ingresso della safety car, imposto dall’uscita di pista di Antonio Montruccoli (Bellspeed) alla prima Variante. Al restart la vettura della Ebimotors s’invola nuovamente, seguita da un nutrito di vetture, tra cui si fa notare quella di Alessandro Baccani-Paolo Venerosi (Antonelli Motorsport) che infilano prima Alberto Caneva-Alessandro Lovato (Krypton Motorsport), poi Babini-Foresio arrivando a lambire il podio. All’11° giro i due fiorentini devono dire addio al gruppo, mentre puntavano la terza piazza. Bello anche il confronto, tutto in casa Krypton Motorsport, tra Caneva-Lovato e Luca e Nicola Pastorelli, che non si risparmiano nella bagarre per la quarta posizione. All’apertura dei cambi pilota il primo a rientrare è Torta per cedere il sedile a Fulgenzi, mentre l’ultimo è Postiglione che passa il volante a Roda. I due equipaggi iniziano un duello a distanza che, all’ultimo giro, porta la vettura della Heaven a circa cinque secondi dalla vetta. A quel punto, il cedimento della posteriore sinistra sulla vettura Ebimotors risolve il duello. In classe GT3 Cup-A successo per Nicola Bravetti-Raffaele Mosconi (Ebimotors), grazie alla settima posizione, che approfittano delle disavventure di Stefano Barbieri-Alessandro Zamuner (Krypton Motorsport), costretti ad ammainare bandiera al tredicesimo giro, mentre guidavano la graduatoria di classe.

Davide Roda (Ebimotors) vince la quarta prova del Trofeo GT3 Cup e conquista la testa della classifica di campionato, superando Pierluigi Alessandri (Antonelli Motorsport) fuori alla 7° tornata per un problema con gli pneumatici. E sotto una cattiva stella finisce anche la gara del compagno di squadra Angelo Proietti, poleman e leader della corsa fino al 10° passaggio, costretto al ritiro per una foratura. Roda ha così pista libera e giunge primo sotto la bandiera a scacchi, davanti al toscano Andrea Larini (Petri Corse), alla sua prima apparizione nella Targa Tricolore Porsche, e al trentino Stefano Sala (Heaven Motorsport) che, nell’ordine, hanno completato il podio assoluto. Al verde Proietti mantiene la prima posizione conquistata in qualifica, mentre Roda ha un’incertezza e viene sfilato da Sala e Alessandri, con Larini che lo bracca. Il pilota dell’Antonelli Motorsport allunga rapidamente agevolato dalla lotta che infuria alle sue spalle. Tra gli inseguitori, il più rapido è Alessandri che al 4° giro infila Sala alla prima Variante. Il trentino, nel giro successivo, deve piegarsi anche a Roda che lo supera tirando una gran staccata all’Ascari. Alle spalle di Sala risale bene anche Larini che al settimo giro lo supera sempre alla prima Variante. Pochi metri dopo Alessandri ammaina bandiera e, a quel punto, Proietti sembra avere la vittoria in tasca, con un buon vantaggio cospicuo, rafforzato da una sequenza di giri veloci. Ma al decimo passaggio alla Roggia l’imprevisto, con la gomma che cede e il romano si trova, di fatto, fuori causa. Roda a quel punto si invola e va a conquistare un successo molto importante in chiave campionato. A podio arrivano, ravvicinatissimi, anche Larini e Sala. Il driver della Petri Corse è particolarmente soddisfatto. Nella GT3 Cup-A successo per Carlo Scanzi (Krypton Motorsport) che, quinto assoluto, arriva immediatamente alle spalle del compagno di squadra Livio Selva. Nella GT3 r09 Marco Foresio (Vago Racing), sesto nella generale, vince l’incessante duello con Massimo Valentini (Escape Engineering), settimo. Vincitore della GT3 r07 è Enrico Martini (Bellspeed).

Prossimo appuntamento per la Targa Tricolore Porsche l’8 settembre sul circuito del Mugello.

1st luglio, 2013

Tag:, , , , ,

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Lascia un commento





Video - Iscriviti al Canale
Ultime Foto
Video
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini