GtSprint International Series- Solieri vince la seconda manche a Brno

L'italiano su Porsche ha preceduto Talkanitsa Jr.

di

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
GtSprint International Series- Solieri vince la seconda manche a Brno

Gara 2 della GtSprint sotto il segno di Glauco Solieri, autore di una grande rimonta da centro gruppo. Il portacolori del Team Autorlando Sport ha messo a segno la sua prima vittoria stagionale con un arrivo in volata con Alexander Talkanitsa Jr. (Ferrari 458 – AF Corse), staccato di appena 26 millesimi. A completare il podio il duo italo-ucraino formato da Raffaele Giammaria e Andrii Kruglyk malgrado un drive through comminato per irregolarità durante il pit stop. Stessa penalità per il buon Roberto Del Castello, a lungo in testa con la Corvette Z06 R, ma poi scivolato indietro.

Nella GTS Open si sono messi in luce questo fine settimana Attila Barta e Miro Konopka, che hanno portato all’esordio nella serie riservata alle veloci GT la BMW Alpina B6 del Team Racing Trevor.

Nel GTS Cup Trophy ancora una volta ad avere la meglio sono stati i due alfieri della Heaven Motorsport Steven Goldstein e Antonio De La Reina su Porsche 997. Alle spalle della supercar di Stoccarda si è portata la Maserati Trofeo dei due piloti belgi Adrien De Leneer e Pier Marie De Leneer.

Prossimo appuntamento lo Slovakiaring il 9 giugno prossimo.

Gara 2 (top-5): 1. Solieri (Porsche 911 GTS3) 28 giri, 1h00’10”142; 2. Talkanitsa-Talkanitsa (Ferrari 458 GTS2) 0”026; 3. Kruglyk-Giammaria (Ferrari 458 GTS3) 3”257; 4. Jakubik-Vorba (Ferrari 458 GTS3) 19”045; 5. Waszek-Palmi (Ferrari 458 GTS3) 32”856.

19th maggio, 2013

Tag:, , , , , , ,

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Lascia un commento





Video - Iscriviti al Canale
Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini