WRC – Prokop spiega i motivi del passaggio a Michelin

Non correrà più con le sperimentali DMack

WRC – Prokop spiega i motivi del passaggio a Michelin

In occasione della prova di Villa Carlos Paz Martin Prokop ha deciso di tornare alle Michelin e abbandonare così la strada della sperimentazione con le DMack.  Dunque dopo un quarto posto ottenuto proprio in Argentina un anno fa come miglior risultato e un settimo nello scorso Rally del Portogallo, il pilota della Ford Fiesta ha optato per rimetteresi le “scarpe” classiche.

“Continuo ad avere un ottimo rapporto con l’azienda – ha spiegato a wrc.com  – Il problema è che ci aspettavamo dei progressi in tempi più brevi e i miei sponsor stanno spingendo per un ritorno in termini di performance il prima possibile, per cui questa era l’unica strada percorribile. Non conoscendo le gomme e non avendo fatto test dovrò lavorare molto sul set-up durante la corsa, senza contare che dovrò cambiare il mio stile di guida, di conseguenza ci vorrà del tempo per abituarmi”.

Leggi altri articoli in Rally

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Rally

WRC – Michal Kosciuszko sale di categoria

Disputerà il mondiale con la Mini Motorsport Italia
Dopo due anni in Mitsubishi nel campionato Produzione Michal Kosciuszko prenderà parte a tutti gli appuntamenti del mondiale 2013 al volante

WRC – Prokop spiega i motivi del passaggio a Michelin

Non correrà più con le sperimentali DMack

di 3 maggio, 2013
WRC – Prokop spiega i motivi del passaggio a Michelin

In occasione della prova di Villa Carlos Paz Martin Prokop ha deciso di tornare alle Michelin e abbandonare così la strada della sperimentazione con le DMack.  Dunque dopo un quarto posto ottenuto proprio in Argentina un anno fa come miglior risultato e un settimo nello scorso Rally del Portogallo, il pilota della Ford Fiesta ha optato per rimetteresi le “scarpe” classiche.

“Continuo ad avere un ottimo rapporto con l’azienda – ha spiegato a wrc.com  – Il problema è che ci aspettavamo dei progressi in tempi più brevi e i miei sponsor stanno spingendo per un ritorno in termini di performance il prima possibile, per cui questa era l’unica strada percorribile. Non conoscendo le gomme e non avendo fatto test dovrò lavorare molto sul set-up durante la corsa, senza contare che dovrò cambiare il mio stile di guida, di conseguenza ci vorrà del tempo per abituarmi”.

http://motorsport.motorionline.com/2013/05/03/wrc-prokop-spiega-i-motivi-del-passaggio-a-michelin/