Kubica, “Esperienze negative? Servono come esperienza”

Il polacco ha preso con filosofia l'incidente del Rally delle Canarie

Kubica, “Esperienze negative? Servono come esperienza”

Robert Kubica sembra voler vedere il bicchiere mezzo pieno dopo l’incidente che l’ha messo fuori da un Rally delle Canarie che stava dominando. Così, di ritorno all’assistenza di Las Palmas, ai media presenti che gli chiedevano lumi su quanto accaduto ha risposto: “Ero in un curva veloce in discesa da affrontare in pieno, poi seguita da una frenata in terza marcia. Appena toccati i freni, ho perso il posteriore, per cui ho dovuto sollevare un po’ il piede per non finire in testacoda e quando ho tentato di impostare la svolta sono andato contro le barriere danneggiando la posteriore sinistra”.

“Non voglio trovare scuse, ma devo dire che soprattutto nei tratti più rapidi mi mancava il grip; avrei dovuto tenerne conto e frenare prima. Alla fine non stavo neppure attaccando, ma solo mantenendo il mio passo. Comunque sia le cose negative servono per fare esperienza. Nei rally anche una sbavatura può completamente rovinarti la gara. Ora il focus è sul Portogallo”, ha concluso.

Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Primo Piano

WRC2 – Kubica campione del mondo

Il polacco non ha nascosto però il suo desiderio di tornare sulle monoposto
Domenica pomeriggio Robert Kubica ha vinto. Non solo il Rally di Spagna con cinque minuti circa di vantaggio su Yazeed