GP2 – Coletti subito leader in Malesia

Il pilota Rapax chiude terzo Gara 1 e vince Gara 2

di

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
GP2 – Coletti subito leader in Malesia

Se in Gara 1 Stefano Coletti si vede tradire dalle gomme che l’abbandonano quando mancano pochi giri al termine della corsa, relegandolo sul terzo gradino del podio dietro a Fabio Leimer e James Calado, il pilota monegasco ottiene la sua rivincita in Gara 2.

Partito sesto nel secondo appuntamento malese, il pilota Rapax agguanta in breve il poleman Stephane Richelmi e anche il comando della corsa senza più lasciarlo. Coletti conquista, così, la prima vittoria in campionato e balza in testa alla classifica generale con 36 punti davanti a Leimer (25) e Felipe Nasr (24).

Proprio quest’ultimo prova a dare del filo da torcere a Coletti senza però mai rappresentare davvero un pericolo per il portacolori Rapax. Il pilota Carlin deve infine accontentarsi della piazza d’onore davanti a Mitch Evans che all’esordio ottiene il primo podio.

Se la vede brutta nei primi giri Leimer che si piazza 12esimo. James Calado, infatti, arriva lungo alla staccata 4 e gli tocca il posteriore della monoposto che fortunatamente per lui non riporta danni. Vengono, invece, colpiti Julian Leal e Sam Bird. Calado è costretto al ritiro e la manovra, giudicata aggressiva e azzardata, è sanzionata con una penalizzazione di dieci posizioni in griglia che il pilota  della ART Grand Prix sconterà nel prossimo appuntamento a Sakhir.

Di seguito l’ordine d’arrivo di Gara 1 e Gara 2!
GARA 1:

1. Fabio Leimer – Racing Engineering – 31 giri

2. James Calado – ART Grand Prix – +2″0

3. Stefano Coletti – Rapax – +11″2

4. Felipe Nasr – Carlin – +12″8

5. Julian Lean – Racing Engineering – +28″8

6. Jolyon Palmer – Carlin – +34″2

7. Sam Bird – Russian Time – +41″1

8. Stephane Richelmi – Dams – +58″9

9. Simon Trummer – Rapax – +1’02″8

10. Mitch Evans – Arden – +1’16″7

11. Rene Binder – Lazarus – +1’17″1

12. Johnny Cecotto – Arden – +1’18″3

13. Conor Daly – Hilmer – +1’20″0

14. Tom Dillmann – Russian Time – +1’21″8

15. Pal Varhaug – Hilmer – +1’23″7

16. Kevin Giovesi – Lazarus – +1’35″7

17. Kevin Ceccon – Trident – +1’37″9

18. Jake Rosenzweig – Barwa Addax – +1’53″2

19. Sergio Canamasas – Caterham – +2’00″2

20. Rio Haryanto – Barwa Addax – +1 giro

21. Ma Qing Hua – Caterham – +1 giro

GARA 2:

1. Stefano Coletti – Rapax – 22 giri

2. Felipe Nasr – Carlin – +0″8

3. Mitch Evans – Arden – +8″3

4. Stephane Richelmi – Dams – +11″9

5. Johnny Cecotto Jr – Arden – +15″8

6. Simon Trummer – Rapax – +17″032

7. Conor Daly – Hilmer – +17″479

8. Rene Binder – Lazarus – +23″7

9. Jolyon Palmer – Carlin – +24″3

10. Kevin Giovesi – Lazarus – +29″0

11. Tom Dillmann – Russian Time – +30″5

12. Fabio Leimer – Racing Engineering – +30″8

13. Marcus Ericsson – Dams – +31″3

14. Daniel De Jong – MP Motorsport – +32″3

15. Sergio Canamasas – Caterham – +35″3

16. Daniel Abt – ART Grand Prix – +36″3

17. Adrian Quaife-Hobbs – MP Motosport – +37″0

18. Rio Haryanto – Barwa Addax – +43″4

19. Pal Varhaug – Hilmer – +46″0

20. Jake Rosenzweig – Barwa Addax – +51″2

21. Nathanael Berthon – Trident – +53″7

22. Kevin Ceccon – Trident – +1 giro

24th marzo, 2013

Tag:, , , , , , , , ,

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Lascia un commento





Video - Iscriviti al Canale
Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini