Luca Rossetti domina il Rally Il Ciocchetto

Grande favorito, il pilota friulano si aggiudica la 21esima edizione dell'evento

di

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
Luca Rossetti domina il Rally Il Ciocchetto

E’ stato un dominio totale quello del friulano Luca Rossetti al 21° rally Il Ciocchetto. Rispettando in pieno il ruolo di grande favorito della vigilia il neo campione turco rally, titolo andato in bacheca insieme a quello Europeo ed Italiano del recente passato, ha dominato il tradizionale rally natalizio fin dalla prova di apertura, assecondato sia dalla Skoda Fabia Super 2000 Dp Motorport che dal navigatore Ivan Maurigi. Quest’ultimo si aggiudica il Memorial Maurizio Perissinot, compianto “papà” del Ciocchetto, con un trofeo che va a premiare il navigatore primo nella classifica assoluta.

“E’ sempre una gara divertente, anche se tecnica e insidiosa, il rally Il Ciocchetto – dichiarava alla fine Rossetti -. E’ un rally che ho disputato più volte, vincendo nel 2003 e sfiorando il successo in altre tre occasioni. Mi fa piacere avere iscritto di nuovo il mio nome nell’Albo d’Oro, stavolta con la Skoda Fabia S2000, ma sono anche molto contento per la vittoria del mio navigatore nel Memorial Perissinot, perché “Icio” è stato il mio primo maestro nei rally e il mio scopritore”.

Fuori discussione la lotta per il primato, per il posto d’onore si è accesa una lotta serrata tra il fiorentino Paolo Ciuffi ed il versiliese “Ciava”, alias Gabriele Ciavarella, entrambi al volante di Mitsubishi Lancer Evo IX. Separati da solo 4 decimi prima degli ultimi due impegni cronometrati, il duello si è risolto per una uscita di strada di Ciavarella, con Michele Perna alle note,  nella penultima speciale, il che ha aperto la strada per il secondo posto a Ciuffi, con navigatore estemporaneo Gabriele Lucchesi.

A parziale consolazione Ciavarella riusciva a conservare il terzo posto finale, che va a sommarsi ad altri due piazzamenti simili, ottenuti in passato al Ciocchetto.

Nonostante la bizze del catalizzatore, il pistoiese Gabriele Tognozzi , con Pinelli a fianco, riusciva a difendere un brillante quarto posto assoluto finale e primo di classe, con la Renault Clio R3C, cosi come il locale Federico Santini, affiancato da Andreucci, si issava al quinto posto assoluto, primeggiando in classe Fa7 con la sempreverde Renault ClioWilliams.

Grande soddisfazione per Andrea Marcucci, patron dei rally al Ciocco, in particolare del prestigioso rally Il Ciocco e Valle del Serchio, che anche nel 2013 aprirà la stagione del Campionato Italiano Rally: impeegnato sulle strade di casa Marcucci, con Gonnella alle note, ha conquistato il sesto posto assoluto e primo di categoria, con la Renault Clio Super 1600.

Degne di menzione gara e risultato del lucchese Luca Pierotti, con Manuela Milli, ottavi assoluti e primi in classe alla prima volta con la Renault Twingo Evo, e del suo conterraneo Marco Della Nina, con David Castiglioni, noni assoluti con la Peugeot 106 S16 Fn2.

Tra i ritiri importanti al rally Il Ciocchetto da segnalare quelli di Manrico Falleri, al quale la rottura della turbina della sua Lancia Delta ha impedito di dare la caccia ad un posto sul podio, di Stefano Gaddini, uscito di strada già sulla speciale di apertura, e del locale Egisto Vanni, fermato dalla rottura di un semiasse a metà gara.

Debuttava al Ciocchetto la nuova iniziativa “Dai il tuo nome alle prove speciali del Ciocchetto”, che offriva la possibilità, per i piloti in gara quest’anno, di vedere intitolate le speciali del Ciocchetto 2013 al primo conduttore che avesse staccato il miglior tempo sui tre passaggi della prove “College”, “Laghetto”, “Stadio” e “Noi TV” della edizione 2012. La parte del leone l’ha fatta ovviamente Luca Rossetti, che nel Ciocchetto 2013 vedrà il suo nome assegnato a tutte le prove speciali.

Nell’ambito del rally Il Ciocchetto, nutrita la pattuglia degli equipaggi iscritti al 7° Trofeo Rally Ac Lucca, dei quali la gara garfagnina era l’appuntamento conclusivo. Al via anche Luca Panzani, il giovane pilota lucchese che si è aggiudicato in anticipo la serie promossa dall’Automobil Club Lucca, coronata anche nel 2012 da successo. Panzani, confermando il suo stato di grazia, ha chiuso quattordicesimo assoluto e primo di classe con la Rover Mg 105 Zr, mentre anche altri suoi colleghi hanno raccolto punteggi importanti per la definizione di varie classifiche di classe per il Trofeo Rally Ac Lucca.

Il rally Il Ciocchetto aveva anche validità, come Open Rally Event, nell’ambito della serie di successo Open Rally Campionato Toscano Csai, serie di successo regionale, ma con  classifica a se stante. Tra i  ventisei tra piloti e navigatori al via, il migliore in classifica è risultato Gabriele Tognozzi.

Come sempre divertenti e curati gli allestimenti “natalizi” di molte  vetture al via. Tra queste una votazione tra accreditati presso la Sala Stampa e altri addetti ai lavori ha giudicato più in tono con il clima natalizio la Renault Twingo R2 di Sebastiano Violante e Alessio Pellegrini, cui è andato il relativo premio, consistente nel rimborso della tassa di iscrizione.

24th dicembre, 2012

Tag:,

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Lascia un commento





Video - Iscriviti al Canale
Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini