Chiara Fontanesi: “Volevo vincere: ce l’ho fatta”

INTERVISTA ESCLUSIVA alla campionessa del mondo nel Mondiale WMX di motocross

di

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
Chiara Fontanesi: “Volevo vincere: ce l’ho fatta”

Campionessa del mondo di motocross a 18 anni, prima italiana a riuscire nell’impresa di conquistare il titolo iridato riservato alle ragazze dopo un Mondiale dominato dall’inizio alla fine. Stiamo parlando di Chiara Fontanesi, la giovane parmense che qualche settimana fa si è laureata campionessa del mondo nel Mondiale WMX di motocross con una gara di anticipo. Nel fine settimana Chiara ha partecipato all’ultima gara dell’AMA Women’s Championship a Lake Elsinore in California. Il risultato? Una vittoria per la giovane campionessa che ancora una volta ha fatto mostra della sua classe e del suo talento.

Motorionline l’ha intervistata in esclusiva. Andiamo a conoscerla insieme!

“Quel sabato in cui mi sono aggiudicata il Mondiale, nella seconda manche volevo vincere. Sapevo che mi mancava un solo punto per il titolo ma ci tenevo a battere la Lancelot e vincere il Gp”. Così Chiara ricorda il Gp d’Inghilterra di qualche settimana fa, concluso in terza posizione dietro a Livia Lancelot e NatalieKane, ma che le ha permesso di aggiudicarsi comunque il campionato.

“Invece la tensione mi ha giocato un brutto scherzo – prosegue -. Appena si è abbassato il cancelletto mi sentivo carica, ma ero un po’ bloccata. Così dopo tre curve sono scivolata. La prima cosa che ho pensato è stato sollevare la moto, poi recuperare. Una volta ripreso il ritmo mi sono tranquillizzata, ma subito ho anche avuto timore di non riuscire a ripartire”.

“Ho realizzato di avere vinto il titolo il lunedì dopo la gara. E adesso se ci penso dico: ci sono riuscita. Il sogno che avevo fin da piccola si è realizzato. Bello davvero – ammette, dedicando un pensiero speciale alla sua famiglia che l’ha aiutata nella sua attività – . La mia famiglia è sempre con me: sono fondamentali per la tranquillità. Adoro averli accanto anche se qualche volta discutiamo, come è normale tra genitori e figli. Però sono la mia marcia in più.

Ha le idee chiare la Fontanesi sui suoi progetti futuri. “Voglio vincere l’ultimo Gran premio dell’anno in Germania. Ma prima mi aspetta l’America”. L’abbiamo sentita poco prima della gara di Lake Elksinor e le sue intenzioni erano chiare: “Vado in America per vincere anche lì. Yamaha e Monster mi hanno dato questa possibilità e voglio sfruttarla appieno”. L’ha fatto nel migliore dei modi.

Ne è passato di tempo da quando ha mosso i primi passi sulle due ruote. Chiara ci spiega com’è sbocciata questa passione: “Mio fratello Luca aveva il minicross e così dopo diverse volte che lo vedevo cercavo di salire con lui. Così mio padre mi ha comprato una Yamaha PW 50: avevo due anni e mezzo e non sapevo ancora andare in bici. Da quella volta è stato amore con la moto”.

Uno sport che in molti considerano ancora maschile ma che si sta gradualmente colorando di rosa… “Il motocross può anche essere femminile come dimostriamo noi ragazze che ci corriamo e le tante appassionate che guardano le gare e vorrebbero provare – spiega Chiara -. Certo per noi donne è più dura fisicamente, siamo diversi dai maschi e dunque andiamo più piano, ma è così in tutti gli sport”.

“L’allenamento è fondamentale nel cross. È uno sport duro che richiede preparazione – prosegue -. In inverno vado un mese in moto e poi mi preparo in palestra per resistenza e potenziamento. Poi, durante la stagione, alterno la moto alla palestra”.

Difficile concordare vita privata e lavoro, ma alla nostra campionessa non sembrano pesare alcune rinunce. “La mia vita è il cross e dunque la priorità va al mio lavoro – racconta -. Quando torno a casa mi piace stare con i miei cugini che vedo poco, con gli amici. Non faccio la vita di una ragazza di 18 che va in discoteca, io mi diverto in altro modo e lo faccio andando in moto. Volete sapere se ho un fidanzato? La risposta è no. C’è una persona che mi piace, un amico particolare diciamo”.

Quando può, però, Chiara indossa i panni di tante sue coetanee e si dedica ad altre attività al di fuori della moto. “Nel tempo libero mi piace rilassarmi, stare con i mie cari, fare vacanze quando è possibile e d’inverno adoro andare in snowboard – spiega -. Mi piace tantissimo fin da quando lo avevo provato la prima volta. È bellissimo, un po’ come il cross. Mi dà tante emozioni e appena posso metto al tavola ai piedi e mi diverto a fare salti e slalom”.

Infine, un commento sui suoi colleghi della MotoGp e della Superbike: “Non li seguo moltissimo essendo spesso impegnata, però la MotoGp mi piace, così come la Superbike. Valentino Rossi è sempre stato il mio idolo, però mi piace molto anche Lorenzo. Sono contenta che la Yamaha abbia riformato la coppia Vale-Jorge. Spero che il mondiale lo vinca Lorenzo: va fortissimo e penso sia anche il più completo dei piloti in corsa per il titolo 2012”.

“In Superbike tifo Melandri che è un amico e spero riesca anche lui a vincere. Seguo un po’ meno la Formula 1, però tifo Ferrari e mi auguro che riescano a fare bene. Per il momento stanno facendo un grande lavoro: avanti così Alonso”, conclude. A quanto pare le sue speranze sono ben riposte.

11th settembre, 2012

Tag:, , , , ,

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Lascia un commento





Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini