Superstars International Series – Gianni Morbidelli non si ferma più

Dopo la pole position, il driver Audi si aggiudica anche Gara 1 a Spa-Francorchamps

di

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
Superstars International Series – Gianni Morbidelli non si ferma più

Sotto una pioggia incessante le Audi RS5 di Gianni Morbidelli e di Johan Kristoffersson hanno dominato la prima gara della SUPERSTARS INTERNATIONAL SERIES, di scena sui saliscendi del circuito di Spa-Francorchamps, sesto appuntamento stagionale.

L’ex F1 della compagine dell’Audi Sport Italia non poteva chiedere di più. Dopo essere risultato il più veloce nel secondo turno di “libere” e avere messo a segno la pole, Morbidelli ha conquistato il terzo successo stagionale davanti alla vettura gemella di Johan Kristoffersson. L’alfiere del team KMS, con la seconda posizione di oggi, riapre i giochi nella classifica internazionale, avvicinandosi con appena quattro lunghezze al leader Vitantonio Liuzzi, terzo al volante della Mercedes C63 AMG della Caal Racing (Team ufficiale Mercedes – AMG). L’abruzzese ha mantenuto una condotta esemplare per tutta la durata della gara, amministrando la posizione davanti al compagno di squadra Luigi Ferrara, al rientro proprio questo fine settimana nella Serie organizzata da FG Group.

Ottima gara per Mika Salo. Il finlandese dello Swiss Team, con la Maserati Quattroporte, ha mantenuto la quinta posizione tornata dopo tornata, dando ulteriore prova di potere puntare al podio nella seconda gara.

In difficoltà le vetture bavaresi del Team BMW Dinamic, con il campione SUPERSTARS Thomas Biagi che ha visto sfumare la seconda posizione nella classifica assoluta dopo un testacoda che lo ha fatto scivolare nelle retrovie, fino a giungere sotto la bandiera a scacchi con la decima posizione, alle spalle del compagno Stefano Gabellini. Buona la prestazione di Camilo Zurcher, sesto nonostante i numerosi attacchi da parte della RS5 di Thomas Schöffler (MTM Motorsport).

LA CRONACA – Piove quando tutte le 19 vetture si schierano per il via. La direzione gara decide di fare effettuare un ulteriore giro di ricognizione. Allo “start” Morbidelli riesce a mantenere la posizione di testa, con l’altra Audi RS5 di Kristoffersson sempre incollata dietro. In terza posizione c’è la Mercedes di Liuzzi, mentre Ferrara (quarto) precede la Maserati Quattroporte del finlandese Salo. Al terzo giro, con la pista praticamente inondata d’acqua, va in testacoda Thomas Biagi. Agevolato dalla trazione integrale è viceversa Schöffler, il quale si prodiga subito in una consistente rimonta con cui risale da decimo a settimo, portandosi proprio alle spalle dell’altra C63 AMG di Zurcher. Lotta serrata per l’11esimo posto tra Caldarola e la Chevrolet di Sini, il quale al sesto passaggio riesce a sfilare la Mercedes del pilota romano, che nelle battute finali deve lasciare strada anche a Smith. Si ferma ai box nel frattempo la Jaguar XF-R di Pigoli. A tempo quasi scaduto è Andrea Larini ad attaccare con successo Gabellini agguantando l’ottava piazza. Zurcher invece deve guardarsi le spalle da Schöffler, ma tutto rimane invariato fino all’arrivo. Arrivo che vede Morbidelli conquistare un meritato successo, precedendo sempre nell’ordine Kristoffersson, Liuzzi, Ferrara e Salo.

15th luglio, 2012

Tag:, , , , ,

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Lascia un commento





Video - Iscriviti al Canale
Ultime Foto
Video
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini