Oleksandr Gayday vince la Targa Tricolore Porsche

Il pilota ucraino si aggiudica la quarta prova della GT3 Cup

di

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
Oleksandr Gayday vince la Targa Tricolore Porsche

Una giornata caldissima ha fatto da cornice alla quarta prova della Targa Tricolore Porsche a Monza, dove si sono schierati circa cinquanta piloti con quaranta vetture, suddivise nelle categorie GT3 Cup e Gt 3 Open Cup. I contendenti si sono sfidati letteralmente al “calor bianco”, ben supportati dagli pneumatici Pirelli, che hanno mantenuto prestazioni omogenee in tutto l’arco del weekend, e dall’affidabilità dei mezzi, come comprovato dalla demolizione di tutti i record sul giro.

Vittoria autorevole per Oleksandr Gayday (Tsunami Rt) nella quarta prova della GT3 Cup con l’ucraino che bissa, così, il successo del Red Bull Ring. Il pilota, autore del secondo tempo in qualifica, al semaforo verde parte bene e sferra con successo alla Roggia l’attacco al poleman Stefano Pezzucchi (Krypton) che, a sua volta, deve guardarsi le spalle da Pierluigi Alessandri (Antonelli Motorsport) e Nicola Benucci (Ebimotors), costretto al ritiro al penultimo giro per il cedimento del radiatore per un passaggio troppo brusco su un dissuasore. Dopo un duello a distanza, Pezzucchi e Alessandri concludono nell’ordine sul traguardo alle spalle di Gaygay. Gara priva di sbavature per Luca Pastorelli (Nos) e Federico De Nora (Bonaldi) che completano la top five. Accesissima la sfida tra Marco Foresio (Vago Motorsport) e Federico Borrett (Borrett Team) per la vittoria nella classe GT3 r09. Il duello si risolve all’ultimo giro con il triestino che, autore di una gran rimonta dopo difficoltà allo start, esce di pista alla Parabolica nel tentativo di un ultimo disperato attacco, lasciando un successo sudato a Foresio, che si aggiudica anche la sesta posizione assoluta. Completa il podio di classe Raffaele Mosconi (Ebimotors). Nella GT3 r07 prevale, invece, Stefano Sala (S.S. Racing Team) che, ottavo in classifica generale, ha la meglio sul romano “Boga” (Bellspeed).

In GT Open Cup, vittoria senza se e senza ma per Fausto Broggian-Ivan Costacurta (Autorlando) che, nonostante una penalità di 30 secondi, per avere ritardato il cambio pilota, arrivano primi con distacco sotto la bandiera a scacchi. La coppia ha sfruttato al massimo le straordinarie potenzialità della Porsche 997 GT3 R, segnando anche il giro più veloce in gara, dopo avere agguantato la pole position in qualifica. Alle loro spalle Federico De Nora- Paolo Montin (Bonaldi) che, secondi assoluti, conquistano un risultato importantissimo in chiave campionato: per loro quarta affermazione in quattro gare nella classe GT3 r012. I vincitori hanno tenuto a bada Omar Galbiati-Nicolò Granzotto (Antonelli Motorsport) e Vincenzo Montalbano-Walter Palazzo (Heaven Motorsport), giunti nell’ordine a completare il podio di categoria. Un podio su cui sarebbero potuti salire anche Francesco Maggi (Krypton) e Alessandro Baccani-Paolo Venerosi (Antonelli Motorsport) se non si fossero autoeliminati in un contatto, avvenuto al quinto giro tra la prima e la seconda curva di Lesmo. Uscita col botto anche per Luca e Nicola Pastorelli (Nos) che hanno seppellito i sogni di gloria nella via di fuga della variante della Roggia.

Grandissima bagarre tra le GT3 r09, con arrivo in volata che ha visto prevalere Adriano Pan-Ivan Jacoma su Giacomo Scanzi-Gianluigi Piccioli, tutti in forza a Ebimotors. Podio di classe completato da Marco Foresio (Vago Racing), apparso oggi particolarmente in forma.

In classe GT3 r07 il successo è appannaggio di Alberto Fracasso-Alberto Caneva (Bonaldi), ottimi decimi nella graduatoria generale, davanti a Maurizio Fondi, quindicesimo assoluto. Tra le Cayman prevale Enrico Martini (Bellspeed).

Il prossimo appuntamento della Targa Tricolore Porsche è fissato per il 9 settembre sul circuito del Mugello.

2nd luglio, 2012

Tag:, ,

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Lascia un commento





Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini