Auto GP World Series – Gara 1, Sirotkin vince davanti a Quaife-Hobbs

A soli 16 anni è il più giovane vincitore nella storia dell'Auto GP

di

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
Auto GP World Series – Gara 1, Sirotkin vince davanti a Quaife-Hobbs

A soli sedici anni, Sergey Sirotkin è diventato il più giovane vincitore della storia dell’Auto GP cogliendo un successo più che meritato nella prima gara del weekend di Valencia.

L’unico pilota di tutta la griglia a prendere il via con un treno di gomme medie nuove (gli altri hanno preferito partire con gomme soft usate), il pilota russo della Euronova ha sfruttato al meglio il grip extra che aveva a disposizione mettendo a segno una partenza fantastica che lo ha proiettato al comando davanti al poleman Adrian Quaife-Hobbs. Il pilota britannico ha spinto al massimo per non perdere contatto ma il ritmo di Sirotkin nei giri iniziali era semplicemente inarrivabile per tutti, tanto da consentirgli di avere già 4 secondi di vantaggio dopo soli sette giri. Nonostante questo Quaife-Hobbs non si è dato per vinto ed è stato in grado di ridurre lo svantaggio al pit-stop: entrambi i piloti si sono fermati per cambiare le gomme al 13° passaggio ma il giro di entrata e quello di uscita del pilota SuperNova sono stati migliori, permettendogli di dimezzare il gap. In ogni caso si è trattato di un’illusione, perché nei giri successivi Sirotkin ha di nuovo messo le cose in chiaro, realizzando il giro più veloce della gara alla 17esima tornata e ristabilendo in fretta il proprio vantaggio.

A rendergli la vita difficile ci ha provato anche una Safety-Car, entrata in pista a quattro giri dalla fine per una perdita d’olio dal motore di Victor Guerin che ha reso la pista scivolosa. La vettura staffetta ha azzerato il vantaggio di Sirotkin ma quando la corsa è ripartita, con un solo giro alla fine, il pilota russo se ne è andato di nuovo in scioltezza, mettendo il sigillo della vittoria su una gara straordinaria.

Piuttosto contrariato a fine gara, visto che si avviava dalla pole, Quaife-Hobbs può comunque essere felice di aver aumentato il proprio vantaggio in campionato su Pål Varhaug. Il pilota norvegese della Virtuosi UK si è classificato terzo, ma si è guadagnato il podio con una bella partenza a inizio gara e, poi, con un bellissimo sorpasso all’esterno su Facu Regalia all’inizio del tredicesimo giro. Rientrato ai box per cambiare gli pneumatici un giro prima dell’argentino del team Campos Racing, Varhaug aveva le gomme più calde e ha sfruttato il vantaggio al meglio, avvicinandosi all’ultima curva e poi affiancando l’avversario grazie alla scia e all’Overboost, completando l’opera con un perfetto attacco in frenata che gli ha regalato la terza piazza.

Regalia, che fino a quel momento aveva fatto una bella gara in terza posizione, era comunque pronto a cogliere un’altra quarta piazza, ma la rottura del motore sulla macchina di Guerin ha rovinato anche la sua gara: Facu è infatti scivolato sull’olio lasciato in pista dal brasiliano, perdendo tempo prezioso e chiudendo settimo. La stessa cosa è successa pochi secondi dopo a Max Snegirev, completando un quadro davvero sfortunato per il team Campos Racing.

Il quarto posto lo ha ereditato così Daniel de Jong, che ha completato una bellissima rimonta dalla decima piazza di partenza. Già settimo alla fine del primo giro grazie a una bella partenza, l’olandese della MP Motorsport ha poi avuto la meglio in un duello ravvicinato con il compagno di squadra Chris Van der Drift. Essendo poi stato il primo a fermarsi per il cambio gomme, Daniel ha sfruttato la pista libera per mettere in fila una serie di giri veloci che gli hanno consentito il bellissimo risultato finale. Il campione in carica della F3 Italiana Sergio Campana ha messo in archivio una gara positiva, chiudendo al quinto posto dopo essere partito settimo. Il pilota della MLR71 ha preceduto Van der Drift, Regalia, Snegirev e Antonio Spavone, ancora nella top ten dopo una prestazione consistente. L’ultimo punto in palio, infine, è andato a Sten Pentus. Rallentato ieri da noie al motore che lo hanno relegato in quindicesima posizione per la griglia di oggi, il pilota estone ha optato per una strategia a pit-stop anticipato che gli ha permesso poi di girare a pista libera, battendo così i propri rivali nella corsa al decimo posto.

Valencia, Gara 1, 31 Marzo 2012

1 Sergey SIROTKIN Euronova Racing 21 giri in 32’49”721, avg 153.71 kph
2 Adrian QUAIFE-HOBBS Super Nova International +0.969
3 Pal VARHAUG Virtuosi UK +3.374
4 Daniel DE JONG Manor MP Motorsport +4.831
5 Sergio CAMPANA MLR 71 +5.731
6 Chris VAN DER DRIFT Manor MP Motorsport +6.325
7 Facu REGALIA Campos Racing +7.301
8 Max SNEGIREV Campos Racing +7.967
9 Antonio SPAVONE Euronova Racing +8.300
10 Sten PENTUS Virtuosi UK +9.077
11 Giancarlo SERENELLI Ombra Racing +9.965
12 Giuseppe CIPRIANI Campos Racing +10.705
13 Yann CUNHA Ombra Racing +11.225
14 Michele LA ROSA MLR 71 +1 LAP
15 Peter MILAVEC Zele Racing +1 LAP
16 Victor GUERIN Super Nova International +5 LAPS
17 Matteo BERETTA Zele Racing +5 LAPS

FONTE: AUTOGP.ORG

31st marzo, 2012

Tag:, ,

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Lascia un commento





Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini