In pista è sempre più Pirelli

Nel 2012 sarà fornitore ufficiale in 10 campionati tra rally e pista

di

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
In pista è sempre più Pirelli

Pirelli, in concomitanza con l’inizio dei campionati 2012 rally e su pista, riapre le porte della Fondazione Pirelli e del suo archivio storico per presentare la stagione Motorsport 2012 con tutte le novità in calendario e le soluzioni dedicate alle competizioni, nate dalla continua innovazione tecnologica.

Oltre al legame con la Formula Uno come fornitore ufficiale di pneumatici per il triennio 2011-2013, infatti, l’impegno di Pirelli nel motorsport abbraccia numerose discipline. Dalla pista ai rally, dai campionati aperti ai trofei monomarca, fino alla partnership con le maggiori Case automobilistiche di tutto il mondo, Pirelli conferma anche per quest’anno il suo coinvolgimento globale nelle competizioni motoristiche, nel solco di una tradizione iniziata più di un secolo fa.

In particolare, il supporto dei giovani piloti è, per Pirelli, una priorità che si conferma anche nella stagione in corso non solo con la fornitura degli pneumatici per GP2 e GP3, serie cadette della Formula Uno che hanno sfornato, quest’anno, quasi la metà dei piloti in lizza per la massima categoria, ma anche nei campionati rally sia in Italia sia all’estero.

I campionati 2012 in Italia

Il programma Motorsport 2012 di Pirelli include nuovi campionati che si vanno ad aggiungere alle serie tradizionalmente sostenute da Pirelli sia su pista sia nel rally. Un sostegno che si estende dai trofei gentlemen fino ai vertici delle categorie sportive, sempre con pneumatici dalle prestazioni premium, caratterizzati da alta tecnologia, performance e sicurezza.

In ambito rally Pirelli continua a difendere il suo titolo nel CIR – Campionato Italiano Rally – grazie alla partnership ormai consolidata con il campione italiano Paolo Andreucci del team Peugeot Italia, che la scorsa stagione ha vinto sette delle otto tappe, proprio con le gomme Pirelli. Un primato che si è già riconfermato al Rally del Ciocco della settimana scorsa, primo appuntamento di una stagione 2012 iniziata trionfalmente grazie alla vittoria conquistata dal
tandem Pirelli-Andreucci, ma anche alla fornitura di altri piloti di punta che si sono aggiudicati i primi posti di tutte le classi open market. Oltre a supportare la massima serie, Pirelli è anche fornitore esclusivo dell’International Rally Cup Pirelli, serie competitiva che in Italia, sede di alcuni tra i migliori tracciati d’Europa, si corre esclusivamente su asfalto.

Novità assoluta di quest’anno è, invece, l’ingresso di Pirelli nel Campionato Italiano Rally Storici, a gomma libera e caratterizzato da alcune tappe di grande prestigio che rientrano anche nella classifica dell’omonima serie europea e per il quale Pirelli ha sviluppato un nuovo pneumatico dedicato: il P7 Corsa Classic.

Nelle categorie amatoriali, inoltre, Pirelli supporta il Raceday Ronde Terra, campionato accessibile e divertente che consente ai piloti partecipanti di guidare alcune tra le più potenti auto da rally su fondi sterrati e per il quale Pirelli fornisce in esclusiva i suoi celebri pneumatici da terra, sviluppati con la stessa tecnologia messa a punto durante l’esperienza di fornitura del WRC, conclusa con un dato record: un tasso di forature inferiore allo 0,02%.

Per il secondo anno Pirelli è anche fornitore del Citroen Rally Trophy e dei Trofei Renault che si corrono in territorio nazionale.

In ambito pista, Pirelli è presente per la prima volta quest’anno anche nel MINI Rushour, al debutto in Italia e per il quale la casa milanese ha progettato una fornitura esclusiva di pneumatici P Zero Trofeo. Il campionato si snoda in sei gare con le celebri MINI Cooper S, derivate dalle versioni di serie.

Altra novità assoluta è il CITE – Campionato Italiano Turismo Endurance con il suo assortimento di auto sportive e da turismo, un altro campionato che ha scelto, per la prima volta, gli pneumatici Pirelli in regime di monomarca. All’interno di questa serie si corre anche il nuovo campionato Peugeot RCZ, con la vettura ispirata all’omonimo coupé.

Di lunga tradizione, invece, è la collaborazione ormai pluriennale con il Porsche Club Italia.

I campionati internazionali

Ancora in ambito rally ma di respiro internazionale, si conferma la fornitura in esclusiva per il secondo anno del FIA WRC Academy, naturale evoluzione del programma Pirelli Star Driver iniziato nel 2008, che dà la possibilità ai giovani piloti di mostrare il loro talento sulle stesse strade in cui si misurano i campioni della categoria. Con un’età media di 22 anni, i piloti della stagione 2012 fanno il loro debutto al Rally del Portogallo proprio in questo fine settimana.

Un nuovo impegno per Pirelli quest’anno è la fornitura esclusiva del campionato mondiale FIA GT1 e di quello europeo FIA GT3. Entrambe le serie schierano le versioni da competizione delle supercar, con gare che si correranno in località inedite, dalla Russia al Belgio. Ad ogni gara Pirelli
fornirà pneumatici P Zero slick e da bagnato.

Gli stessi pneumatici si vedranno anche alla 24 Ore del Nürburgring e nella serie VLN, che si correranno sull’epico tracciato di Nordschleife in Germania, dove Pirelli ritornerà anche quest’anno.

Non mancano, inoltre, le partnership, sin dalla loro prima edizione, con i campionati monomarca collegati ai costruttori di supercar premium, alle quali Pirelli fornisce equipaggiamenti originali Pirelli P Zero, massima espressione della guida veloce in tutta sicurezza grazie alla tecnologia Ultra High Performance. Dal Ferrari Challenge, in partenza il prossimo week-end a Monza, al Lamborghini Super Trofeo e al Maserati Trofeo, che si disputano ormai in numerose nazioni.

Tra le oltre 50 serie a livello mondiale, particolare menzione meritano, inoltre, i campionati Pirelli World Challenge negli Stati Uniti, ai quali partecipano marchi prestigiosi quali Porsche, Corvette e Cadillac, e il Campionato GT brasiliano.

Gli pneumatici

Per quanto riguarda gli pneumatici, tutti i prodotti Pirelli da competizione, sia per la pista sia per il rally e per la strada, si sono evoluti grazie anche all’esperienza derivata dalla Formula Uno.

Per quanto riguarda il rally esistono quattro prodotti, i ben noti Scorpion per fondi sterrati: il K, il KM, l’XR ed il T. Per l’asfalto, Pirelli propone l’RX, l’RE (per condizioni da bagnato), l’N e l’RS. Infine, per le condizioni invernali più estreme , Pirelli offre la gamma Sottozero, composta dagli pneumatici SA, S, J, WX e WR (alcuni dei quali dotati di chiodi per affrontare gare di rally su neve e ghiaccio). Ciascuno di questi pneumatici è in grado di gestire la grande varietà di condizioni stradali che caratterizzano le specialità.

Lo pneumatico RX è stato fondamentale nel garantire la vittoria in diversi campionati italiani negli ultimi anni, il pneumatico K4 viene utilizzato su terra dagli astri nascenti della WRC Academy, mentre con lo pneumatico Sottozero la leggenda del Rally Juha Kankkunen ha battuto, nel 2011, il record mondiale di velocità su ghiaccio a bordo di una Bentley.

Se tutti questi pneumatici da rally sono evoluzioni di modelli già esistenti, il P7 Corsa Classic, ideato appositamente per i rally storici, è una novità assoluta. Il suo nome deriva dalla leggendaria gamma di pneumatici da rally progettata da Pirelli negli anni Settanta, che equipaggiava tutte le più importanti vetture dell’epoca. Il nuovo pneumatico Pirelli combina un look classico con la più moderna tecnologia, la sicurezza e il rispetto per l’ambiente, consentendo ai piloti di ottenere il massimo da auto che possono superare anche gli 800 cavalli. Il P7 Corsa Classic è attualmente disponibile in tre diverse mescole, per coprire condizioni di asciutto, di bagnato e miste, e in una varietà di misure che lo rendono adatto alle diverse auto da rally, dalla Lancia 037 all’Opel Ascona. Il due volte campione del mondo di rally Carlos Sainz, che ha ottenuto entrambi i suoi titoli con Pirelli, ha vinto il Rally de Espana Historico disputatosi il mese scorso, montando proprio il P7 Corsa Classic, evidenziando così la versatilità e la competitività di questo nuovo prodotto.

Gli pneumatici Pirelli P Zero da asciutto e da bagnato sono disponibili per tutti i campionati monomarca che l’azienda italiana fornisce, tra cui il Ferrari Challenge, il Lamborghini Super Trofeo e il Maserati Trofeo. Derivati dall’esperienza di Pirelli tanto nelle gare GT in Europa e in America quanto dall’esperienza in Formula Uno, questi pneumatici, disponibili in diverse misure e mescole, combinano un’ampia area di impronta che offre grip e trazione, con la rigidità strutturale necessaria per far fronte alle sfide poste delle gare. Le gomme da bagnato si sono rivelate particolarmente efficaci contro l’aquaplaning.

Infine, l’altra importante novità del 2012 è rappresentata dai P Zero Trofeo R, un’evoluzione dell’esistente copertura P Zero Trofeo. Entrambi gli pneumatici, P Zero Trofeo e Trofeo R, sono progettati per i track days, grazie allla resistenza all’utilizzo intenso e alle alte temperature generate dalle performance più estreme, pur essendo omologati anche per uso stradale. La “R” nella denominazione Trofeo R sta per “race”, ovvero gara, evidenziandone così il DNA sportivo che lo rende adatto anche per le più potenti supercar. Il disegno del battistrada del P Zero Trofeo R garantisce una stabilità e una tenuta laterale senza precedenti, insieme ad una sensibile riduzione dell’usura. Si tratta di uno pneumatico da motorsport in grado di fornire al pilota totale
fiducia in pista, con la rigidità e il controllo necessari per sfruttare al massimo la moderna generazione di supercar.

30th marzo, 2012

Tag:, , , , ,

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Lascia un commento





Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini