Carrera Cup Italia: si rivede Ferrara

La Petricorse Motorsport arruola il campione 2008

di

L'edizione 2012 del monomarca riservato alla 911 GT3 Cup segna una fase di grande cambiamento: con il passaggio di Balzan al Campionato Italiano GT, l'Ebimotors - Porsche Haus si assicura Vito Postiglione, lo sfidante storico del veneto, ma il colpo più grosso lo mette a segno la Petricorse Motorsport che convince Luigi Ferrara, il campione 2008, a tornare.

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
Carrera Cup Italia: si rivede Ferrara

Sotto la coltre di neve che ha imbiancato l’Italia, sembra covare il mercato piloti della Carrera Cup Italia 2012. È bastato sapere che Alessandro Balzan, campione delle ultime tre edizioni della serie riservata alla 911 GT3 Cup, sarebbe stato promosso dall’Ebimotors – Porsche Haus al Campionato Italiano GT, per creare una grande attenzione intorno al monomarca tricolore più prestigioso che, anche quest’anno, dovrebbe garantire uno schieramento di oltre venti macchine nei sette appuntamenti in calendario.

La Petricorse Motorsport è quella più attiva in questa fase invernale: perso Vito Postiglione che andrà a rilevare il ruolo di Balzan quale grande favorito nel team di Enrico Borghi, è la squadra toscana ad aver già portato a conclusione i colpi più importanti. Simone Petri, infatti, ha ufficializzato l’accordo
con Luigi Ferrara, il campione del 2008 che torna nella Carrera Cup Italia 2012 con un solo obiettivo: “Ho vinto il Campionato alla seconda edizione – ricorda il pilota pugliese – e trovo una vettura profondamente sviluppata, più competitiva e divertente da guidare. Devo ripartire da zero, ma ho trovato nella Petricorse Motorsport le basi per fare un ottimo lavoro. Ho un solo obiettivo: vincere! Non nascondo che considero questo passaggio cruciale per il mio futuro e la Carrera Cup Italia potrebbe essere la grande occasione per un rilancio magari nel GT come riesce a fare Balzan!”.

Ferrara non avrà vita facile, perché la concorrenza si preannuncia molto qualificata anche all’interno del team stesso: Simone Petri, infatti, aveva già chiuso due accordi di rilievo, convincendo due giovani di talento a lasciare le monoposto per diventare protagonisti con la 911 GT3 Cup. Edoardo Piscopo cerca la strada del professionismo dopo aver mostrato le sue qualità in Gp2 Asia Series, A1 Gp, Auto Gp. Il romano di 24 anni potrebbe diventare uno sfidante di Ferrara e Postiglione per il titolo assoluto, ma sarà in lizza anche per il Trofeo Under 25 che avrà in Edolo Ghirelli un altro interessante elemento di spicco. Il barese, romano di adozione, ha solo 19 anni ed è al secondo anno di Università, nel corso di Economia e Business della Capitale: ha già assaporato il gusto del podio in F. Renault 2000, per cui si affaccia al mondo delle ruote coperte consapevole di investire sul suo futuro.

L’Ebimotors – Porsche Haus oltre a contare sull’esperienza di Vito Postiglione, ha intenzione di puntare su tre gentleman driver destinati a darsi battaglia nella Michelin Cup: si dovrebbe trattare di Giacomo Scanzi, Luigi Lucchini e Fabrizio Bignotti, prim’attori del Targa Tricolore Porsche che hanno voglia di fare il salto di categoria. Marco Antonelli sta preparando cinque vetture: tre per l’Antonelli Motorsport e due con i colori Erre Esse: per il momento sono certe le presenze dei confermati Gianluca Giraudi, Angelo Proietti (campione Michelin Cup in carica) e Alberto De Amicis. Sono da definire gli altri due posti e ci sono trattative per un pilota di punta. Sostanziali sono i cambiamenti nel team Centro Porsche Firenze by Heaven19 Racing: la struttura di Enrico Fulgenzi dopo l’anno del debutto con due 911 GT3 Cup si ingrandisce: accoglie, infatti, Walter Ben, il decano della Carrera Cup Italia, che si affianca al confermato Alberto Petrini. Il team dovrebbe schierare anche una quarta 911 GT3 Cup rilevata da GT Motorsport by Autotecnica Tadini.

Il Centro Porsche Padova, invece, ha raggiunto un accordo con la Mik Corse che si occuperà della gestione in pista di tre vetture: il team veneto ha già definito con Alex De Giacomi, il bresciano che arriva dalla Superstars. Nei piani ci sono altre due macchine: una per un top driver e l’altra per un gentleman di Michelin Cup. Quest’anno avremo anche due squadre con piloti stranieri: il Pole Team ovviamente è legato al tedesco Guenther Blieninger che prosegue l’avventura nella serie tricolore, mentre Alexandr Gayday ha rinunciato all’abbinamento tecnico con la Petricorse Motorsport per creare un team autonomo. Lo Tsunami RT, infatti, schiererà una 911 GT3 Cup MY2012 per l’ucraino. La Carrera Cup Italia 2012, insomma, è in una fase di grande evoluzione e si prepara a portare alla ribalta molti nomi nuovi nella sesta stagione di vita. Scopriremo certamente altre sorprese prima dello Shakedown test in programma a Misano Adriatico il 22 e 23 marzo, la sessione di prove collettiva che precederà il debutto stagionale fissato a Vallelunga per il 5 e 6 maggio.

13th febbraio, 2012

Tag:, , , , ,

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Lascia un commento





Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini