Ferrari: La 458 Italia Grand Am debutta sul circuito di Fiorano

Ferrari: La 458 Italia Grand Am debutta sul circuito di Fiorano

Il circuito di Fiorano ha tenuto oggi a battesimo la 458 Italia Grand Am, la vettura sviluppata in collaborazione con Michelotto Automobili sulla base della versione GT3 della berlinetta V8 Ferrari e destinata a gareggiare nella celebre serie nordamericana.

La 458 Grand Am tiene conto delle differenze regolamentari tra la serie americana ed europea e, in particolare, sviluppa una potenza di 500 cavalli, registrando un funzionamento dell’aerodinamica meno efficiente rispetto alle versioni GT. Diverso anche il restrittore da 48 mm ed il regime massimo sugli 8 mila giri. Importanti sono stati gli interventi sull’impianto frenante della vettura che non presenta il sistema ABS così come è assente il controllo di trazione. Un’ulteriore differenza rispetto alla GT3 riguarda il roll bar che necessita una protezione laterale più importante per garantire maggiore sicurezza in una serie in cui i contatti tra i piloti sono più frequenti. La vettura è inoltre equipaggiata con pneumatici Continental, fornitore unico della serie, caratterizzati da una mescola molto dura, sempre in rispetto del regolamento nordamericano. Corposo il numero di giri effettuati oggi da Maurizio Mediani e Jaime Melo, che si sono alternati al volante della vettura completando in totale quarantacinque tornate senza rilevare particolari anomalie.

Leggi altri articoli in Endurance & GT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Ferrari: La 458 Italia Grand Am debutta sul circuito di Fiorano

di 18 luglio, 2011
Ferrari: La 458 Italia Grand Am debutta sul circuito di Fiorano

Il circuito di Fiorano ha tenuto oggi a battesimo la 458 Italia Grand Am, la vettura sviluppata in collaborazione con Michelotto Automobili sulla base della versione GT3 della berlinetta V8 Ferrari e destinata a gareggiare nella celebre serie nordamericana.

La 458 Grand Am tiene conto delle differenze regolamentari tra la serie americana ed europea e, in particolare, sviluppa una potenza di 500 cavalli, registrando un funzionamento dell’aerodinamica meno efficiente rispetto alle versioni GT. Diverso anche il restrittore da 48 mm ed il regime massimo sugli 8 mila giri. Importanti sono stati gli interventi sull’impianto frenante della vettura che non presenta il sistema ABS così come è assente il controllo di trazione. Un’ulteriore differenza rispetto alla GT3 riguarda il roll bar che necessita una protezione laterale più importante per garantire maggiore sicurezza in una serie in cui i contatti tra i piloti sono più frequenti. La vettura è inoltre equipaggiata con pneumatici Continental, fornitore unico della serie, caratterizzati da una mescola molto dura, sempre in rispetto del regolamento nordamericano. Corposo il numero di giri effettuati oggi da Maurizio Mediani e Jaime Melo, che si sono alternati al volante della vettura completando in totale quarantacinque tornate senza rilevare particolari anomalie.

http://motorsport.motorionline.com/2011/07/18/ferrari-la-458-italia-grand-am-debutta-sul-circuito-di-fiorano/