WRC 2011, in Argentina è sempre più Loeb

di

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
WRC 2011, in Argentina è sempre più Loeb

Il Rally d’Argentina, all’insegna dei colpi di scena, consacra per la settima volta Sébastien Loeb e Daniel Elena. I sette volte Campioni del mondo hanno preso il comando nell’ultima speciale del rally, dopo aver recuperato il minuto di penalità ricevuto il primo giorno. Nonostante un ribaltamento nella speciale più lunga del Rally, Sébastien Ogier e Julien Ingrassia concludono la prova sul terzo gradino del podio. Citroën continua così una serie di successi sul suolo sudamericano iniziata nel 2004.

Il programma dell’ultima giornata del Rally di Argentina era per lo meno atipico, con una prova di oltre 48 chilometri da affrontare all’alba. Sveglia alle 5 della mattina, tappa al parco assistenza di Villa Carlos Paz e via alla volta di Ascochinga per la più lunga speciale dall’inizio della stagione!

Sébastien Ogier e Julien Ingrassia, primi a scendere in gara, sceglievano una partenza prudente per gestire il vantaggio di 43”7, ma nell’ultimo chilometro la loro Citroën DS3 WRC si è ribaltata. «Un errore davvero stupido», ammettevano con sincerità all’arrivo. «Dovevamo solo guidare tranquilli verso la vittoria. Nelle note avevo il punto di corda di una curva, ma ci siamo ribaltati. Siamo riusciti a ripartire ma l’auto aveva danni alla carrozzeria, non funzionava più il servosterzo, il parabrezza era rotto e avevamo perso lo spoiler posteriore.»

Sébastien Loeb e Daniel Elena, terzi, avevano capito subito che la natura del terreno non li avrebbe aiutati a superare Mikko Hirvonen: « C’era nebbia ed era molto umido. I primi tempi intermedi non erano a nostro vantaggio. Abbiamo dovuto sudare sette camicie per prendere il comando! » Alla fine del settore cronometrato il vincitore delle ultime cinque edizioni del Rally d’Argentina riusciva ad agguantare la seconda posizione in classifica generale.

Nelle ultime tre speciali, per una decina di chilometri, Sébastien Ogier tentava di resistere.Prima della partenza della Power Stage, aveva ormai solo 3”3 di vantaggio su Sébastien Loeb e 5”7 su Mikko Hirvonen. «È stata davvero dura. Nell’ultima speciale avevo la sensazione di non riuscire più a tenere il volante. Senza servosterzo la vettura era incredibilmente pesante e non siamo riusciti a difendere il risultato», riassumeva Sébastien.

Se Sébastien Loeb e Mikko Hirvonen ne approfittavano per superarlo, Sébastien Ogier riusciva a salvare i punti del terzo posto: «Per la squadra non è un gran danno, senza troppi punti persi nella classifica Costruttori; ma non è un buon risultato per il Campionato Piloti e sono veramente deluso.»

Combattivo fino alla fine, Sébastien Loeb prendeva il posto del suo compagno di squadra alla testa del rally con un vantaggio su Mikko Hirvonen all’arrivo di 2”4: « Dopo la penalità di venerdì non contavo più di vincere. Abbiamo dovuto attaccare molto per riprendere Hirvonen e batterlo. Ancora una volta, è stata una gara sul filo del rasoio. Mi viene da pensare che il Rally d’Argentina mi riesce ancora bene!»

Parlando del compagno di squadra, Sébastien Loeb sottolineava: « Capisco cosa stia provando perché ci sono passato anch’io. È frustrante e ti senti deluso ma sono cose che possono succedere. È riuscito ad arrivare sul podio, e questo era importante per il team. »

31st maggio, 2011

Tag:, , , , ,

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Lascia un commento





Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini