Superleague Formula: a Silverstone vince il Tottenham. Milan secondo. Roma sfortunata

di

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
Superleague Formula: a Silverstone vince il Tottenham. Milan secondo. Roma sfortunata

L’AC Milan, portata in pista dal pilota olandese Yelmer Buurman, ha conquistato la seconda posizione nella gara che ha aperto oggi sul circuito di Silverstone la stagione 2010 della Superleague Formula by Sonangol. La prima corsa del weekend è stata vinta da Craig Dolby (Tottenham), mentre la terza piazza è andata al Flamengo portato in pista dal pilota inglese Duncan Tappy. In gara-2 Buurman è stato bloccato dalla rottura della frizione, ed ha concluso una corsa molto sofferta in sedicesima posizione. Il vincitore è stato Sebastian Bourdais (Lione) davanti a Chris Van der Drift (Olympiacos) ed a John Martin (Atletico Madrid).

Giornata poco fortunata per l’AS Roma. Il pilota francese Julien Jousse in gara-1 ha rimontato fino all’ottava posizione finale, mostrando un notevole potenziale velocistico. Nella seconda corsa, dopo un avvio molto promettente, Jousse è stato speronato da un’altra monoposto e nell’urto ha rimediato la foratura del pneumatico posteriore destro. Dopo aver perso più di trenta secondi per rientrare in corsia box, Jousse è tornato in pista classificandosi al tredicesimo posto nella graduatoria finale.

In gara-1 l’AC Milan di Yelmer Buurman è stato autore di una buona partenza, ed il pilota olandese è subito sfilato in sesta posizione. Buurman ha poi iniziato un forcing che lo ha portato a sorpassare in sequenza il Siviglia, Porto e Flamengo, mentre il Liverpool ed il Basilea hanno pagato errori dei piloti perdendo terreno. Yelmer ha così concluso la sua corsa conquistando una preziosa seconda posizione. “Gara-1 è iniziata in modo prudente – ha spiegato Buurman – perché pur essendo tutti partiti con gomme slick, la pista era ancora umida in diversi punti. Poi giro dopo giro ho preso un buon ritmo, ed ho guadagnato posizioni grazie ad una performance molto costante e ad un ottimo pit-stop. La seconda corsa è stata molto più difficile. Partendo dall’ultima fila ero pronto a rimontare posizioni, ma già nelle fasi iniziali la frizione ha iniziato a slittare, ed il problema è progressivamente peggiorato fino ai giri finali, quando la frizione ha ceduto del tutto e non mi è rimasto altro da fare che arrivare transitare lentamente sotto la bandiera a scacchi. Spero in sorte migliore nella prossima gara, che sarà la mia corsa di casa sul circuito di Assen”.

L’AS Roma e Julien Jousse hanno concluso il primo weekend stagionale conquistando 35 punti. Ma il risultato finale non rispecchia il potenziale visto in pista. Dopo delle qualifiche molto problematiche a causa di un problema tecnico che ha compromesso la stabilità della monoposto, il team ha lavorato molto e Jousse ha mostrato in entrambe le gare un grande potenziale. “Sin da primi giri di gara-1 ho visto che la monoposto andava molto meglio che in qualifica – ha spiegato Jousse – ma la posizione di partenza non era delle migliori e abbiamo deciso di non utilizzare le gomme nuove tenendo i due set di pneumatici nuovi per la seconda corsa. Al via di gara-2 ero fiducioso, ma dopo nove giri sono stato colpito dalla monoposto dell’Atletico Madrid, poi terza sul traguardo, e mi sono ritrovato con una gomma bucata. Sia io che il team non abbiamo concluso al meglio questo weekend, ma non è stato un nostro errore a far vanificare tutte le chance. So che il campionato è lungo e che la nostra competitività è ottima, però perdere un’occasione come oggi non è facile da digerire”.

Davide Rigon, portacolori dell’RSC Anderlecht, ha concluso gara-1 in nona posizione dopo una buona rimonta, mentre nella seconda corsa è entrato nella top-ten cogliendo la decima piazza finale. “E’ stato un weekend in salita – ha commentato il pilota veneto – a causa di un problema di bloccaggio dell’acceleratore che mi ha tormentato per tutto il fine settimana. Il risultato finale non è dei migliori, ma in gara-2 nonostante le gomme usate ho fatto dei buoni tempi. Spero che tutto si sistemi in vista della gara di Assen, perché il potenziale velocistico non lo abbiamo ancora dimostrato, e credo di poter dire la mia”.

La SuperFinale, disputata dopo gara-2, ha visto al via i primi tre qualificati della prima e della seconda corsa, ad eccezione dell’AC Milan di Yelmer Buurman, impossibilitato a schierasi al via a causa dei problemi tecnici avuti in gara-2. Il pilota olandese è stato così sostituito dal Porto di Alvaro Parente, quarto classificato in gara-1. La vittoria, ed i 100.000 euro spettanti al vincitore, sono andati al Tottenham di Dolby, che ha concluso al meglio un weekend da protagonista. Il pilota inglese ha preceduto il Basilea di Max Wissel e l’Olympiacos di Chris Van der Drift.

La prossima gara della Superleague Formula by Sonangol è in programma il 15 e 16 maggio sul circuito olandese di Assen.

6th aprile, 2010

Tag:, , , , , , , ,

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Lascia un commento





Video - Iscriviti al Canale
Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini