Ferrari Finali Mondiali: Valencia laurea i campioni del Challenge

di

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
Ferrari Finali Mondiali: Valencia laurea i campioni del Challenge

Sul Circuito Ricardo Tormo di Valencia il Ferrari Challenge Trofeo Pirelli ha incoronato oggi, con una gara d’anticipo, due nuovi campioni della stagione 2009, nel settimo e conclusivo round cui hanno eccezionalmente preso parte anche i concorrenti della serie nordamericana del monomarca.

Scuderia Motor/Piacenza in festa per Giorgio Sernagiotto, pilota trevigiano aggiudicatosi il titolo nel girone italiano del Trofeo Pirelli e per la coppia francese formata da Jean-Marc Bachelier e Yannick Mallegol, cui è bastato un terzo posto per conquistare il vertice nella Coppa Shell. Non solo competizioni sul tracciato spagnolo, vestito di rosso in occasione delle Finali Mondiali Ferrari, che ha visto scendere in pista per prove libere ed ufficiali i favolosi gioielli d’epoca dello Shell Historic Challenge, undici vetture-laboratorio iscritte all’esclusivo FXX Programme e ben diciotto monoposto storiche seguite dal Dipartimento F1 Clienti di Maranello.

Tra i protagonisti della divisione tricolore del Trofeo Pirelli Giorgio Sernagiotto ha dominato la corsa, conquistando vittoria e titolo davanti a Marco Mapelli (Rossocorsa) e Lorenzo Casé (Motor/Piacenza), mentre tra i gentleman driver della Coppa Shell il neo campione Stefano Gai (Rossocorsa) è nuovamente riuscito ad imporsi su Massimo Mantovani (Motor/Malucelli) ed Eugenio Amos (Ineco/Ram).

Al termine della prima gara disputata dagli iscritti alle serie europea e nordamericana, la classifica del girone continentale ha assegnato il successo e Max Blancardi (Motor/Malucelli), primo al traguardo davanti al pilota austriaco Philipp Baron (Baron Service) ed al francese Nicolas Misslin (Stradale Automobile), mentre sul podio della Coppa Shell sono saliti, nell’ordine, il pilota britannico Oliver Morley (Motor/Malucelli), lo svedese Torbjorn Ekstrand (Autoropa) ed il neo campione Jean-Marc Bachelier. Primo sotto la bandiera a scacchi, secondo l’ordine d’arrivo riservato alla serie a stelle e strisce del Challenge, Scott Tucker (Boardwalk Ferrari), seguito da Henri Richard (Ferrari of Silicon Valley) e Mark McKenzie (Ferrari of Houston).

Tra le protagoniste dell’appuntamento conclusivo con lo Shell Ferrari Historic Challenge, suddivise nelle griglie A e B rispettivamente riservate alle automobili munite di freni a tamburo ed ai veicoli dotati di freni a disco, il miglior tempo al termine della sessione di qualifiche per la griglia A è stato registrato da Sean Danaher, al volante di una Maserati 6CM del 1938, davanti a Gigi Baulino su Maserati 250F del 1954 ed al leader della classifica assoluta Nicolas Zapata, su una Ferrari 625 TR classe 1956. Nella Griglia B il miglior risultato è stato ottenuto da Darius Ahrabian su una Ferrari F40 LM (1992), seguito da Dieter Roschmann a bordo di una 512M (1970) e da Christian Traber su Ferrari 512 BBLM (1980).

Il programma di domani, sabato 14 novembre, oltre al successivo round di competizioni, prevede nuove sessioni di giri liberi per le monoposto curate dal reparto F1 Clienti e per le Ferrari FXX coinvolte nell’omonimo programma di sviluppo.

Domani Sky Sport 3 trasmetterà in diretta le prove conclusive del Ferrari Challenge Trofeo Pirelli: alle 10.45 Gara 2 – Europa + Nord America (in replica alle 18) ed alle 14 Gara 2 – Italia (in replica alle 19). Nella giornata di domenica 15 novembre lo stesso canale proporrà il live delle Finali Mondiali alle 10 (Coppa Shell), alle 13 (Trofeo Pirelli) ed alle 15.30 la grande festa di chiusura.

13th novembre, 2009

Tag:, , , , , , , ,

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Lascia un commento





Video - Iscriviti al Canale
Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini