Resoconto delle Gare WTCC ad Imola visto da Larini

di

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
Resoconto delle Gare WTCC ad Imola visto da Larini

Le gialle vetture della Seat si sono imposte in entrambe le corse di Imola con Gabriele Tarquini e Yvan Muller, ma sul podio italiano c’è stato un po’ di azzurro grazie a Rob Huff e Alain Menu, brillanti con le Cruze rispettivamente nella prima e seconda corsa. Il pilota di casa della Chevrolet, Nicola Larini, questa volta non è stato profeta in patria, perché lo ha poi spiegato sul proprio blog analizzando la caotica giornata al circuito Enzo e Dino Ferrari: «La prima corsa per me è durata poco: nel caos mi sono ritrovato decimo, una posizione peggio di quella in cui mi partivo in griglia, con alle spalle la BMW di Priaulx che premeva da campione del mondo quale è stato Andy. Ho fatto il possibile per non perdere posizioni, visto che il mio obiettivo oggi era arrivare settimo oppure ottavo per partire davanti sulla griglia di Gara 2, e nonostante nel parapiglia alla prima curva una Seat mi avesse piegato lo sterzo sono brevemente riuscito nel mio intento, facendo anche il miglior tempo della gara in un settore. Ma la corsa è finita in anticipo dopo quattro passaggi col problema al propulsore che si è visto nella diretta televisiva. Detto questo, voglio aggiungere che sono stato in mezzo a tante partenze caotiche nel WTCC, ma quella della prima gara di Imola probabilmente le batte tutte! Davvero partire all’interno qui arrivati alla prima curva si è rivelato un trampolino di lancio… per finire in mezzo ai guai.

Grazie al velocissima sostituzione di motore dei miei meccanici, che ringrazio, ho potuto partire la seconda corsa dall’ultima fila. Sono risalito alcune posizioni per poi lottare col coltello tra i denti per difendermi dagli attacchi di Joerg Mueller. Proprio come aveva fatto ad Oschersleben il tedesco della BMW mi ha tamponato, altrimenti non avrebbe probabilmente potuto passarmi. Mi infastidisce molto che queste cose, che lui fa abitualmente quando è nelle retrovie, passino sempre lisce mentre altre magari veniali, se si vedono in TV sono sviscerate a fondo. Così ho finito 15.; e visto che anche mio fratello Andrea non è riuscito meglio di me in classifica, oggi devo riconoscere che il Larini che ha ottenuto il miglior risultato ad Imola è stato mio figlio Gabriele che ha finito settimo nella corsa del Trofeo 500. Non posso certo dire che mi dispiaccia, ma prima che cominci a prendere in giro suo padre, è bene dire che alla partenza erano solo dodici auto, contro le venticinque del WTCC!».

21st settembre, 2009

Tag:, ,

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Lascia un commento





Video - Iscriviti al Canale
Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini