La doppia vittoria sul circuito belga di Spa nella Clio Cup Italia ha un sapore di trionfo

di

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
La doppia vittoria sul circuito belga di Spa nella Clio Cup Italia ha un sapore di trionfo

Il week end di Spa è stato ricco di soddisfazioni per Ricciarini, in Belgio le doti del driver aretino sono uscite enfatizzate al massimo grazie ad un circuito che esalta tecnica e coraggio. Cristian ha sfoderato sensibilità di guida, acume tattico e grinta, dosando queste caratteristiche in base al momento.
In gara-1 Cristian ha vinto partendo dalla prima fila, al verde è riuscito a sopravanzare il compagno Lenzotti ed ha condotto la gara in modo perentorio. Unico brivido è arrivato con la pioggia, in quel frangente, per stessa ammissione di Cristian, qualche rischio c’è stato a causa della impegnativa situazione creatasi con la pista te tendeva a bagnarsi progressivamente.
La vittoria giunta in gara-2 ha un’importanza maggiore rispetto alla gara del sabato perché arrivata al termine di una rimonta non facile. Ricordiamo che in base al regolamento della Clio Cup Italia l’ordine di partenza dei primi otto classificati di gara-1 viene invertito nella seconda manche. Ricciarini si è trovato così a partire dalla quarta fila, in ottava posizione. Ha condotto una gara perfetta, dimostrando tutto il suo talento, il suo acume tattico e le sua doti velocistiche. Nelle prime battute di gara ha saputo attendere, assistendo da vicino alle sfuriate degli avversari ed ha piazzato una inesorabile zampata nella seconda parte di gara, sfidando il suo rivale numero uno, il compagno di team Giancarlo Lenzotti.
Sotto la bandiera a scacchi, il trionfo di Cristian è stato ulteriormente impreziosito dalla gioia di avere insieme sul podio Lenzotti e Marchetti, compagni di squadra (Composit Motorsport).
Con il doppio successo Cristian ha consolidato la sua leadership in classifica ed ora si prepara già al prossimo impegno, la gara di domenica prossima in Croazia, a Rijeka, valevole per il Campionato Alpe Adria Clio Cup, il campionato continentale di specialità.

Cristian Ricciarini – pilota Composit Motorsport Renault Clio RS2.0:
“Sono contentissimo, direi che ci ho preso gusto perché dopo gar-1 anche in gara-2 ho compiuto una bellissima prova su un circuito molto impegnativo, uno dei più difficili e belli in cui guidare. Ho battagliato con il mio compagno di squadra anche in gara-2, ci siamo sfidati in modo leale e corretto, divertendoci molto. Giancarlo (Lenzotti) è un pilota grintoso e corretto. Dopo esserci staccati dal gruppo, io Lenzotti e Marchetti ci siamo sfidati in modo leale ed è stato un gran divertimento per tutti e tre questa lotta. Un grande applauso, non va dimenticato, deve essere fatto alla Composit Motorsport, ci hanno fornito delle macchine formidabili, tanto è vero che il podio è stato tutto nostro!”

La squadra sta avendo un ruolo fondamentale nelle prestazioni che stai facendo?
“La vittoria l’ho conquistata in pista, prendendomi dei rischi, ma è innegabile che i successi sono frutto del bel lavoro che stiamo svolgendo con i fratelli Paolo e Marco Anolini, proprietari del team e con tutti i ragazzi.
Stiamo dimostrando di svolgere un lavoro di squadra grandissimo le nostre macchine sono perfette e tra noi c’è un clima di grande collaborazione e sinergia. Questo si vede anche in pista e i risultati ci danno ragione. Anche domenica scorsa la vittoria ce la siamo giocata noi piloti Composit e basta…”

Come vedi il campionato italiano adesso, dopo questa doppietta?
“Adesso ho un ottimo margine per poter correre serenamente il resto delle gare, ma ciò non toglie che sarò sempre aggressivo e non potrò permettermi di abbassare la guardia.
Restano ancora sei gare e quindi ancora ci sono molti punti in gioco.”

Sei in lotta anche per l’Euro Cup Clio che ti vedrà in pista domenica. Sei secondo e sempre in lotta con il tuo avversario/compagno di team, Lenzotti?
“Per quello che riguarda il campionato Euro Cup, domenica si correrà a Rijeka e sono più che carico, anche se in questo campionato non conosco le piste e devo fare un lavoro super compresso nelle poche prove libere del programma. Cercherò di fare del mio meglio per me e per il team, spero di dare il mio contributo alla squadra.”

La classifica di gara-1 (primi cinque):
1. Ricciarini (Composit Motorsport) 6 giri in 17’28″366, media 144,3 km/h
2. Lenzotti (Composit Motorsport) a 1″366
3. Simone Di Luca (Proteam Motorsport) a 2″479;
4. Luca Casadei (Go Race) a 8″727
5. Ronnie Marchetti (Composit Motorsport) a 10″319.
Seguono altri 19 piloti

2nd luglio, 2009

Tag:, , , , , , ,

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Lascia un commento





Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini