CAMPIONATO ITALIANO MOTOCROSS – Quarta tappa

di

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
CAMPIONATO ITALIANO MOTOCROSS – Quarta tappa

PIETRAMURATA (TN) – Non poteva mancare un week-end avvincente come questo quarto appuntamento di un tricolore che, anche in questa stagione, rivela un concreto successo del motocross di casa nostra. Quello andato in scena al Ciclamino di Pietramurata, prima di rivederci a settembre con la ripresa di questo campionato, è stata una prova che ha svelato nuovi protagonisti sin dal sabato, giornata che è passata indenne da alcune avvisaglie di maltempo. Il sodalizio trentino ha come sempre “tirato a lucido” il proprio impianto, segno che i 75 anni di esperienza non sono da sottovalutare. I 150 concorrenti giunti qui hanno così trovato un terreno ideale per poter esprimere il loro potenziale sin dalle prove di qualifica.

Chi con poteva esimersi dal dimostrare che lui, qui al Ciclamino è di casa, è Lorenzo Pedri, mattatore delle crono ed autore della Pole Position nella MX1 con un tempo poco superiore il 1’44. Davvero soddisfatto il pilota di Pomarolo che non ha mancato di ringraziare tutto il suo entourage per questa prima pole nel tricolore. Ma c’è chi ha fatto meglio e con una moto di minor cubatura: Matteo Aperio, che in MX2 è salito alle cronache per aver fatto fermare il cronometro sul tempo di 1’43.588, ancor più veloce di una MX1! Decisamente soddisfatto sul podio alla consegna del premio per la Pole Position, Aperio ha segnalato che è tornato in forma dopo la botta di Montevarchi.

Le gare di domenica sono state di nuovo combattute e con qualche colpo di scena. Nella MX1 ecco apparire un nuovo vincitore, Stefano Dami che ha vinto l’assoluta a pari punti con Manuel Beconcini autore di una prima manche condotta interamente al comando dal primo all’ultimo giro. Felice Compagnone è apparso in difficoltà perchè si è ferito seriamente ad una mano nella sua officina, ha dovuto limitare i danni e stringere i denti per sopportare il dolore. Il protagonista della Pole di sabato, Lorenzo Pedri forse, non ha retto la tensione di dover ben figurare sulla pista di casa ed ha corso in affanno. Nella MX2 Matteo Aperio non ha avuto avversari, due partenze davanti a tutti e gare in solitario in cui ha umiliato chi pretendeva di impensierirlo, confermando il suo stato di forma.

Cronaca delle gare
MX1-Gr.A: gara 1 ha vissuto del capolavoro di Manuel Beconcini (Honda-GM Racing) che ha preso il comando dopo poche curve e non l’ha più lasciato sin sotto la bandiera a scacchi. Qui è giunto stremato anche per il tentativo di respingere gli attacchi di un Dami davvero in forma. Un Stefano Dami (Honda-G.S.FF.OO.), dunque, che non ha sbagliato nella manche conclusiva togliendo la momentanea leadership a metà gara, sempre a Beconcini, e aggiudicandosi così l’assoluta. Felice Compagnone (Honda-Pardi Racing), come detto, ha corso menomato. Nella prima gara è riuscito a chiudere sul terzo gradino dopo aver sottratto il terzo posto ad uno “scoppiato” Lorenzo Pedri, mentre in gara 2 proprio non ce l’ha più fatta ed ha finito quarto, anche perchè nella mano ferita sono comparse fastidiose vesciche. In questa ultima gara di giornata si è rivisto Federico Bracesco (Honda-Aldini Racing) che ha finito davanti a Compagnone, terzo, dopo una caduta in gara 1 che gli ha compromesso una giornata che poteva essere molto più proficua. Ritornando a Lorenzo Pedri (Honda-Off Road Factory), il trentino è riuscito comunque ad aggiudicarsi la categoria Over 21, mentre la Under 21 è andata a Fabio Maggiore (Honda-JRT). Da segnalare l’ottima gara 1 di Andrea Saletti (Honda-Raffa Racing) cominciata con un hole-shot, peccato che gara 2 si è conclusa in anticipo per una caduta che lo ha costretto ad una capatina in ospedale per accertamenti.
MX2-Gr.A: dire che Matteo Aperio (Honda-Motobase), oggi, era su di un altro pianeta non è un eufemismo. Due gare capolavoro per il pilota milanese, dopo il record della pista di ieri, oggi ha inferto una lezione di guida a tutti. Dietro ad Aperio, prima Alessandro D’Angelo (Honda-Aldini Racing) in gara 1, poi Andrea Cervellin (Husqvarna-Tecno B) in gara 2 sono giunti alle spalle del battistrada con Enrico Dal Vecchio (Yamaha-Massignani Racing) a fare da terzo incomodo. Proprio quest’ultimo, con questo doppio terzo posto, oltre ad essere secondo classificato nell’assoluta di giornata, si è preso anche il lusso di aggiudicarsi la categoria Under 21. Nella Over 21, assente Eros Doria, via libera per Yuri Di Pauli (KTM-Milani) che non ha mancato l’occasione di salire sul primo gradino del podio di categoria. Da segnalare l’infortunio occorso in gara 1 a Roberto Lombrici che ha battuto forte il piede sinistro. Per lui si sospetta una frattura e non ha preso il via alla seconda frazione.

Le gare dei Gruppi B
MX1: vincitori diversi nelle due gare in programma. Dopo un avvio folgorante di Asnicar nella prima frazione, condotta per metà al comando, ecco che si fa sotto Vidotto che con una 250 a due tempi si aggiudica la prima gara. Non certo felice di questo primo risultato Asnicar si riscatta nell’ultima gara, prende il comando durante il secondo giro e si invola solitario verso la vittoria.
MX2: due vincitori anche in questa classe. Nella prima gara hole shot di Muratori che domina la manche dal primo all’ultimo giro; mentre in gara 2 troviamo vincitore l’alto atesino Staschitz che ha preso il comando al quinto giro ai danni di Gipponi.

La voce dei protagonisti
Stefano Dami: “Sapevo che prima o poi sarei riuscito a vincere una gara. Ci ho messo tempo a ritornare in forma, ma adesso mi sento bene e su questa pista sono stato davvero veloce. Sono molto contento.”
Matteo Aperio: “Ho rimosso la gara di Montevarchi e mi sono concentrato su questa. Ho lavorato duro in questo periodo perchè volevo a tutti i costi vincere e salvaguardare il mio primato. Ci sono riuscito e devo dire che non sono nemmeno troppo stanco. Oggi è stata una bellissima gara, ho rischiato un po’ nella partenza di gara 1, per poco non finisco a terra, ma sapevo che se rimani intruppato poi è dura recuperare, quindi ho giocato il tutto per tutto proprio nelle partenze.”

Classifiche provvisorie di campionato (dopo 4 prove)
MX1-Under 21: 1.Maggiore pt.664; 2.Tassi 549: 3.Saletti 533.
MX1-Over 21: 1.Pedri pt.1000; 2.Tedesco 543; 3.Scabrosi 534.
MX1-Elite: 1.Compagnone pt.1810; 2.Beconcini 1490; 3.Dami 1100.
MX2-Under 21: 1.D’Angelo pt.1091; 2.Valente 851; 3.Redondi 806.
MX2-Over 21: 1.Doria pt.487; 2.Di Pauli 453; 3.Manuppiello 299.
MX2-Elite: 1.Aperio pt.1130; 2.Lombrici 920; 3.Martini 750.

Prossimo appuntamento
La quinta tappa del Campionato Italiano Motocross è fissata per il weekend del 5 e 6 settembre sul Crossdromo Internazionale del Ciglione della Malpensa – Cardano al Campo (VA) a cura del MC Gallarate.

29th giugno, 2009

Tag:,

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Lascia un commento





Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini