Italiano Gran Turismo: per la Sara GT il podio sfugge nelle ultime tornate

di

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
Italiano Gran Turismo: per la Sara GT il podio sfugge nelle ultime tornate

La seconda gara del weekend toscano ha chiuso il 3° appuntamento stagionale del Sara GT sullo sfondo di un cielo grigio, con una temperatura tutt’altro che estiva. Tra alcuni momenti di pioggia e l’incertezza su possibili peggioramenti, la Scuderia Playteam Sarafree è stata costretta a cedere la 2° posizione per un ritiro forzato a soli 4 minuti dalla fine.

Partito dalla prima fila, accanto al poleman Rui Aguas, Mugelli ha fatto gli onori di casa conservando la posizione nel gruppo di testa. Nel frattempo la Porsche di Cruz guadagnava una posizione per occupare la terza e completare il terzetto.
Nessuna variazione fino al 12° giro, quando Mugelli ha passato il testimone al compagno Kemenater, rientrato a sua volta in 5° posizione dopo aver scontato i 10 secondi di handicap previsti da regolamento.
Al termine della finestra dei cambi, quando Kemenater portava la Ferrari F430 n.1 della Scuderia Playteam Sarafree in 4° posizione, l’ingresso della safety car a causa delle condizioni meteo gli ha permesso di guadagnare la 3° e risalire fino alla 2° con la ripresa regolare della gara.
Quella che sembrava una gara oramai conclusa ha visto un risultato ribaltato a soli 4 minuti dalla fine, quando un fuori pista sulla ghiaia ha portato Kemenater chiudere anticipatamente i giochi.
La gara è stata chiusa da Cioci, seguito dalla Porsche di Maassen e la Lamborghini di Grassotto.

“Continuiamo ad essere perseguitati dalle condizioni meteo incerte. L’alternarsi della pioggia alle condizioni di sereno e asciutto è stato ancora determinante. – Ha affermato Thomas Kemenater – Quando ho iniziato il mio stint la pioggia è aumentata ma non abbiamo ritenuto necessario fermarci per montare le rain. Devo ammettere di non avere una grande esperienza di guida con le slick su bagnato e l’ho pagata con questo fuoripista. Mi dispiace molto per Max perché qui al Mugello è di casa e oggi potevamo vincere.”

“L’obiettivo era arrivare al cambio pilota conservando la seconda posizione. Ho quindi portato avanti la vettura per darla a Thomas senza correre rischi inutili. – Ha affermato Max Mugelli – Purtroppo la pioggia ha toccato solo noi, tutto intorno al Mugello era asciutto. Le condizioni della pista non erano semplici e capisco la difficoltà di correre sul bagnato con le slick. C’è comunque un po’ di rammarico nel non aver finito la gara, soprattutto perché eravamo davvero vicini al podio. Sono comunque cose che possono succedere.

21st giugno, 2009

Tag:, , , , ,

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Lascia un commento





Video - Iscriviti al Canale
Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini