SuperLeague Formula: “Tutto è pronto per la nostra seconda stagione”

di

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
SuperLeague Formula: “Tutto è pronto per la nostra seconda stagione”

A meno di un mese dalla prova d’apertura del campionato 2009, Alex Andreu, Presidente della Superleague Formula, fa il punto sulle possibilità di superare il difficile momento economico mondiale, sulle novità introdotte nel campionato che si appresta ad iniziare in un contesto di sempre maggiore credibilità e sul crescente numero di club e piloti che saranno al via dell’attesa stagione 2009.

Che impatto hanno avuto le attuali condizioni economiche mondiali sulla pianificazione del futuro della Superleague Formula?
“Dobbiamo tener conto che la SF ha raggiunto in breve tempo un importante livello di considerazione in un contesto estremamente competitivo come quello delle monoposto, ed il tutto nonostante abbia disputato solo le sei gare pianificate nel suo primo anno di vita. Credo i motivi che hanno determinato questa situazione siano il coinvolgimento nel nostro progetto dei più grandi club calcistici mondiali e lo spettacolo che abbiamo offerto in pista, e sono convinto che alla fine sia proprio questo che la gente vuole vedere. La stagione che si appresta ad iniziare sarà caratterizzata da una corposa griglia di partenza composta da tanti piloti di grande valore come il campione in carica della GP2 Giorgio Pantano.

“Sappiamo bene quanto siano cambiate le condizioni economiche mondiali in soli sei mesi, e questo ha costretto tanti programmi, compreso il nostro, a dover rivedere i piani finanziari. Siamo già intervenuti sul fronte interno alla nostra struttura per poter garantire alla SF un futuro senza problemi, sia per il 2009 che si appresta ad iniziare, che nel 2010. Il tutto però non intaccherà minimamente i punti chiave del progetto Superleague Formula, perché i provvedimenti sono per lo più mirati al contenimento dei costi riguardanti la gestione.

“Siamo molto consapevoli della situazione attuale e ci stiamo adattando ad essa. Ci ha fatto piacere constatare la fiducia che abbiamo ricevuto da parte di tutti i nostri partner, dai club calcistici, ai team, ai circuiti, ai fornitori fino alle reti televisive. Un consenso che non solo ci aiuta a pianificare la stagione 2009, ma anche a programmare un futuro di alto livello che tutti i nostri partner si aspettano. Quest’anno faremo tappa in tre nuovi circuiti, avremo tre nuovi grandi club di calcio al via del campionato e stiamo lavorando per consolidare il tutto ancora di più in vista del 2010”.

Siete soddisfatti dei sei eventi che compongono il calendario 2009 della Superleague Formula?
“Sono molto contento sia per la qualità degli eventi che avremo quest’anno che per l’atteggiamento che abbiamo riscontrato nei circuiti che abbiamo contattato. Dodici mesi fa non è stato facile riuscire a concludere le trattative con diverse piste che ci interessavano, mentre ad un anno di distanza abbiamo ricevuto tanti inviti per portare la Superleague su alcune piste a condizioni molto vantaggiose. Con la Formula 1 sempre più a caccia di business al di fuori dell’Europa, alcune piste stanno cercando alternative. Magny-Cours, per esempio, ci ha fornito la stessa data di calendario che tradizionalmente era impegnata proprio dalla Formula 1, ovvero alla fine di questo mese”.

La lista degli iscritti alla Superleague Formula 2009 comprende club provenienti da Sud America, Medio Oriente e Asia. E’ il primo passo verso l’obiettivo di accedere a questi nuovi mercati?
“Sì. Il nostro piano aziendale è stato sempre quello di guardare oltre l’Europa, ma solo se esistono le condizioni finanziarie favorevoli. Ci è stata offerta la possibilità di correre a Marrakech già quest’anno, e siamo stati contattati sia da promoter Cinesi che Brasiliani interessati ad entrare nel calendario 2010. Credo che il loro interesse sia maturato per lo show che offriamo e per il prestigio dei nomi che portiamo in pista. Inoltre abbiamo avuto dei primi approcci con varie realtà interessate a gare su circuiti cittadini, un tipo di evento che garantisce sempre un grande riscontro di pubblico. Infine stiamo valutando anche un contesto particolare come gli Stati Uniti, un mondo dove il calcio è in tempo da crescita. Insomma, stiamo ampliando i nostri orizzonti”.

Si aspetta che arriveranno ulteriori adesioni da parte di grandi club di calcio?
“Abbiamo recentemente annunciato l’arrivo di grandi club come Olympique Lione, FC Midtjylland e lo Sporting Club Portoghese, tre importanti realtà che si aggiungono al nostro gruppo di team che già avevamo lo scorso anno. Olympique Lione è il nostro primo club proveniente dal campionato francese e sarà il giusto testimonial per il primo evento dell’anno a Magny-Cours. FC Midtjylland non è solo il primo club danese, ma anche il primo dalla Scandinavia, una zona geografica che ha una ricca tradizione sia nel calcio che negli sport motoristici. Accanto all’FC Porto, arriverà il secondo club proveniente dalla serie portoghese, lo Sporting. Siamo particolarmente contenti perché il Portogallo lo scorso anno è stato teatro di un grandissimo evento come quello dell’Estoril, tappa che si è dimostrata una delle migliori dell’intera stagione. Confermo inoltre che al di là dei nuovi ingressi, ci sono molte trattative con squadre di calcio che da ogni parte del mondo si stanno interessando ad un loro possibile ingresso nella serie”.

Al via della stagione 2009 vedremo delle novità anche sul fronte tecnico?
“Il nostro fornitore di motori, la MCT, ha prodotto una versione aggiornata del propulsore V12 SF che garantisce l’identica performance a tutte le monoposto presenti in pista. Avremo qualche cavalli in più di potenza, ma anche una maggiore affidabilità del prodotto. Sono lieto di annunciare che il nuovo motore è stato testato con successo di recente a Magny-Cours, e sarà disponibile per tutti i nostri team in tempo utile per la gara francese”.

La stagione 2009 vedrà al via tutti i team ed i piloti che abbiamo visto in pista nella SF dello scorso anno?
“Credo che la maggior parte delle scuderie e dei piloti saranno gli stessi, anche se non tutti hanno ancora annunciato i loro piani. Quella che è già chiara è la tendenza all’aumento del livello dei piloti interessati alla categoria.
Lo scorso anno abbiamo visto al via del campionato ex-piloti di Formula 1 come Antonio Pizzonia e giovani molto quotati nel mondo delle monoposto come Tristan Gommendy ed Adrian Valles. Quest’anno la lista degli iscritti salirà ulteriormente di livello con l’arrivo del campione in carica della GP2 Series Giorgio Pantano e di altri piloti con trascorsi in Formula 1 come il brasiliano Enrique Bernoldi. In più il nostro contesto sta destando interesse anche presso le ultime generazioni di piloti, come John Martin e Pedro Petiz. Credo che sarete concordi con me se dico che avremo al via del campionato il giusto mix di piloti d’esperienza e giovani star di domani”.

Ci saranno cambiamenti nel format della gare 2009?
“Per prima cosa ci tengo a sottolineare che continueremo a lavorare con molti dei nomi più quotati nel panorama del motorsport, come MCT, Elan Motorsports Technologies, Michelin e Hewland. Annunceremo un cambiamento importante nel nostro giorno di gara, ma rimarremo fedeli alla soluzione della griglia invertita che nel 2008 si è dimostrata di grande successo. Grazie a questa soluzione lo scorso anno abbiamo visto ben 13 delle 18 squadre che hanno dato vita al campionato salire almeno una volta sul podio. Di queste ben otto squadre (AC Milan, Al-Ain, Pechino Guoan FC, BVB Borussia Dortmund, Liverpool FC, FC Porto, PSV Eindhoven e Sevilla FC) hanno ottenuto almeno un successo, e il club di Pechino Guoan è stato incoronato con il primo titolo della Superleague Formula. Avere una rosa così ampia di club che possono vincere, mantiene alta l’attenzione dei ti fosi. Da parte nostra come organizzatori garantiamo un montepremi complessivo di 2 milioni di dollari, che resta uno dei più corposi tra i vari campionati per monoposto visto che per ogni corsa sono in palio ben 333.000 dollari”.

Quali saranno le reti televisive che trasmetteranno nel 2009 gli eventi Superleague?
“Il nostro obiettivo principale è quello di siglare accordi per avere la diretta televisiva dei nostri eventi in quei paesi da cui provengono i piloti, le squadre di calcio e le corse in calendario. Crediamo che questo piano promozionale sia indispensabile per soddisfare le aspettative commerciali dei nostri partner. Stiamo constatando anche un aumento di interesse sul fronte delle immagini digitali in alta risoluzione, anche al di là dei nostri attuali partner. La serie ha destato interesse mediatico in luoghi come il Giappone, l’Australia e sui mercati orientali. Stiamo anche lavorando per finalizzare i contratti con le emittenti e le società per la distribuzione dei nostri Newsfeed all’interno di vari contenitori sportivi”.

Quali altre novità sono in cantiere?
“Siamo sempre alla ricerca di nuove iniziative in grado di rendere il nostro show ancora più accattivante per i nostri fan. Per esempio, stiamo dedicando molto tempo al progetto di un videogame che dovrebbe essere pronto entro la fine di questa stagione, e seguendo i veri trend attuali, abbiamo anche introdotto le nostre pagine ufficiali sia su Facebook che su YouTube, due canali di informazione molto seguiti soprattutto dal pubblico giovane”.

10th giugno, 2009

Tag:, , , , , , , , , , , , ,

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Lascia un commento





Video - Iscriviti al Canale
Ultime Foto
Video
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini